MODENA, biotestamento, padre 'interprete' della figlia in coma - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
06
Lun, Dic

MODENA, biotestamento, padre 'interprete' della figlia in coma

MODENA, biotestamento, padre 'interprete' della figlia in coma

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La decisione del giudice sulla base della recente legge

MODENA, biotestamento, padre 'interprete' della figlia in coma
MODENA, biotestamento, padre 'interprete' della figlia in coma

 

Il padre ultraottantenne di una donna ricoverata in coma da mesi all'ospedale di Baggiovara, a Modena, è stato nominato dal giudice tutore della quarantenne, incapace di esprimersi a fronte delle sue condizioni di salute. La nomina avviene sulla base della nuova legge sul biotestamento. La decisione del giudice, dunque, stabilisce che in mancanza di un biotestamento scritto, il tutore nominato può prendere decisioni sul malato incapace appunto di esprimersi, diventando così anche 'interprete' delle volontà della paziente in materia delle cure da affrontare o meno.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002