E' morto Eugene Kohn, progettista dei grattacieli più alti del mondo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Sab, Giu

E' morto Eugene Kohn, progettista dei grattacieli più alti del mondo

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'architetto statunitense Eugene Kohn, cofondatore dello studio Kohn Pedersen Fox che ha progettato alcuni dei più celebri grattacieli, compresi quattro dei dieci edifici più alti del mondo, è morto giovedì 9 marzo nella sua casa di Montecito, in California, all'età di 92 anni.

alternate text

 

La causa del decesso è stato un cancro al pancreas, come ha dichiarato la moglie Barbara Shattuck Kohn al "New York Times".

Eugene Kohn (nato a Philadelphia il 12 dicembre 1930) con William Pedersen e Sheldon Fox ha fondato nel 1976 lo studio di architettura che con i suoi oltre 650 dipendenti attuali - tra la sede di New York e le filiali di Abu Dhabi, Hong Kong, Londra, Seul e Shanghai - è oggi uno dei più importanti gruppi internazionali di progettazione, caratterizzato da elevata professionalità e particolare attenzione alla sostenibilità degli edifici.

Lo studio Kpf ha progettato più di 250 grattacieli in tutto il mondo, tra i quali il World Financial Center di Shanghai e la Lotte Super Tower a Seul, che con i suoi 123 piani e 555 metri di altezza è uno degli edifici più elevati del pianeta. Tra i progetti che portano la firma di Kohn anche le sedi di Unilever e Amazon a Londra, la sede della Banca Mondiale a Washington, l'aeroporto internazionale di Abu Dhabi, l'International Commerce Center di Hong Kong (una torre di 118 piani che ospita uffici e l'hotel Ritz Carlton), la sede di Procter & Gamble a Cincinnati, il Baruch College a Manhattan, la sede dell'Ibm ad Armonk e la Infinity Tower a San Paolo.

Fra le realizzazioni recenti più note e significative dello studio Kpf si segnalano: il World Financial Center a Shanghai (1997-2008); il complesso di Roppongi Hills a Tokyo (2000-03); la Danube House a Praga (2001-03); il Mandarin Oriental a Las Vegas (2007-9); la Tour First nel sobborgo parigino de La Défense (2007-11), frutto della radicale ristrutturazione e sopraelevazione di un preesistente edificio del 1974; la United States Courthouse a Buffalo (2007-10); il Science Teaching and Student Services Center della University of Minnesota a Minneapolis (2010).

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.