GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), Progetto VIDE, Echi dall’oltretomba, Museo archeologico Mètauros
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Gio, Nov
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), Progetto VIDE, Echi dall’oltretomba, Museo archeologico Mètauros

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), Progetto VIDE, Echi dall’oltretomba, Museo archeologico Mètauros

Reggio Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sabato 26 ottobre 2019, alle ore 18.30, il Progetto VIDE – Viaggio dell’Emozione fa tappa a Gioia Tauro (Reggio Calabria) presso il  Museo archeologico Mètauros con Echi dall’oltretomba.

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), Progetto VIDE, Echi dall’oltretomba, Museo archeologico Mètauros
GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), Progetto VIDE, Echi dall’oltretomba, Museo archeologico Mètauros

 

VIDE, ideato dal Polo museale della Calabria e realizzato col sostegno della Regione Calabria, ha lo scopo di promuovere e mettere in rete i 16 istituti culturali statali afferenti al Polo museale della Calabria.

L’esposizione − che coinvolge 16 reperti evocativi del tema del viaggio dislocati su tutto il territorio regionale all’interno dei contesti museali di appartenenza − traccia una road map che da cammino fisico diventa esperienza emotiva coinvolgendo l’intera rete di connessioni esistenti tra le sedi del Polo e i paesaggi culturali in cui esse insistono.  

Grazie al file rouge che concettualmente unisce le sedici tappe il visitatore diviene viaggiatore e attraverso il caleidoscopio di proposte potrà trarre nuove prospettive e suggestioni dal paesaggio culturale calabrese e ritrovarsi immerso nel sistema museo-territorio frutto delle stratificazioni culturali e antropiche che nel tempo sono sedimentate.

Il Museo archeologico Mètauros ha scelto di valorizzare all’interno della collezione esposta un’anfora di produzione Calcidese (550-500 a.c.), pezzo iconico, facente parte di un nucleo proveniente da un corredo funerario della necropoli in uso tra VII e V secolo a.C.

Il reperto scelto nei suoi caratteri e decori ed il suo contesto rappresentano un’occasione per intraprendere un viaggio nel viaggio alla scoperta dell’affascinante mondo di gestualità rituali e tradizioni strettamente legate alle necropoli e al rito della deposizione.

Il Museo archeologico Mètauros è afferente al Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello.

Questo, di seguito riportato, il programma curato dalla dottoressa Simona Bruni, referente del Museo gioiese.

Ore 18.30 - Presentazione del Progetto VIDE –Viaggio dell’Emozione:Echi dall’oltretomba

Intervengono:

Dott.ssa Antonella Cucciniello, Direttore Polo museale della Calabria
Dott. Aldo Alessio, Sindaco di Gioia Tauro
Dott.ssa Simona Bruni, Funzionario responsabile Museo Mètauros

a seguire

Conversazione itinerante sulle necropoli di Mètauros
a cura della Dott.ssa Rossella Agostino, Funzionario archeologo
Visita istallazioni abiti scultura artista Immacolata Melito

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook