il Centro Tirreno - Notizie, Foto, Video, Approfondimenti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
15
Gio, Apr

 

 

 Da quando è entrata a far parte del Gruppo Renault e dal lancio del suo primo veicolo,  Dacia  ha rivoluzionato il mondo automobilistico concentrandosi sull’essenziale e sulle reali esigenze dei clienti. In circa 16 anni sono stati venduti più di 7 milioni di veicoli. Un risultato molto importante dato che il successo di  Dacia  deriva quasi esclusivamente dalle vendite a privati.

 

 

Passero: "Riteniamo fondamentale interpretare il nostro ruolo sociale di assicuratori riducendo il divario tra una crescente percezione dei rischi dalla parte delle famiglie e una bassa copertura. Questa è la responsabilità che sentiamo per essere ‘Partner di Vita’ dei nostri clienti, che è la strategia di tutta Generali Country Italia”.  

 

Una nuova collezione ecosostenibile con borse tote in pelle di cactus. A lanciarla, insieme alla seconda edizione limitata dell’orologio solare, è Fossil nell’ambito del proprio impegno a favore della sostenibilità ambientale e per celebrare il Mese della Terra.  

 

Nella trattativa su 'Ita' in corso con la Commissione europea nel nome della 'discontinuità' con Alitalia, "io penso che questa sarà una settimana decisiva". Lo sostiene il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, durante un confronto alla scuola politica della Lega. Tra l'altro, "sono attese per la fine di aprile - spiega - le sentenze sugli aiuti di Stato ad Alitalia di un mondo del tutto diverso da quello attuale. Io auspico che la trattativa porti a una soluzione positiva, la sta conducendo il Mef", sottolinea, ricordando che "lo Stato italiano ha deciso di mettere in questa partita, sugli aumenti di capitale, 3 miliardi di risorse pubbliche che non significano disimpegno da parte dello Stato. Il Governo italiano si impegna qui come da altre parti. Deve fare un bilanciamento su come investire le risorse: ci sono tanti altri settori che sono in sofferenza".  

 

No a una compagnia formato 'mini' e senza logo. Di fronte alle ipotesi che stanno circolando nelle ultime ore di un nuovo vettore costretto ad abbandonare il suo storico brand e che dovrà decollare con una flotta più che dimezzata con il conseguente pesante taglio di personale, arriva l'altolà dei sindacati che bocciano da subito un eventuale accordo tra governo e Ue che vada in questa direzione. Un nuovo allarme che arriva in vista di giornate che si annunciano decisive per il complicato negoziato tra Roma e Bruxelles e dà nuova linfa alle motivazioni della manifestazione indetta per il 14 aprile prossimo sull'emergenza non solo di Alitalia, ma di tutto il trasporto aereo nazionale. 

 

"Se necessario spendere di più lo faremo". Lo ribadisce la presidente della Bce Christine Lagarde in un'intervista a Cnbc, assicurando che "il piano di emergenza antipandemico (Pepp) è caratterizzato da totale flessibilità" e aggiungendo che si potrebbe "anche spendere meno". Alla vigilia dell'ultima riunione del Consiglio Direttivo, spiega, "avevamo visto una rapida crescita, non desiderata e non voluta, dei rendimenti dei titoli sovrani". Di lì la decisione di ribadire che la Bce "non vuole che i rischi di un irrigidimento delle condizioni finanziarie potessero minacciare la ripresa". E "i mercati hanno capito" ha concluso. Quanto alle mosse future, la Lagarde ha spigato come un futuro 'tapering', ovvero l'alleggerimento del bilancio della Bce, "non potrà essere discusso negli stessi termini degli Usa". 

 

Per la prima volta dall’inizio della pandemia di Covid-19 gli italiani sono costretti a tagliare anche la spesa alimentare che crolla del 5,5%. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul commercio al dettaglio a febbraio 2021. Si tratta – sottolinea la Coldiretti - di una brusca inversione di tendenza dopo che l’alimentare era risultato il settore che aveva resistito meglio alla crisi con un aumento della vendite al dettaglio determinato anche dal maggior tempo trascorso a casa dagli italiani in lockdown.  

 

Si aggirerà tra i 35 e i 40 miliardi il nuovo scostamento di bilancio che dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri mercoledì prossimo. Ieri, in conferenza stampa, il premier Mario Draghi ha detto che si attesterà su cifre più alte dell'ultimo provvedimento (cioè 32 miliardi). Fonti di governo spiegano all'Adnkronos che la forchetta allo studio dell Mef va da 35 a 40 miliardi, risorse che, in un nuovo decreto sostegni, saranno ancora una volta destinate ai bar, ai ristoranti, ai negozi e tutte le altre attività chiuse o quasi. 

 

 

"Da secoli la Via della Seta favorisce l’interscambio non solo di merci, ma anche di cultura, idee e conoscenze. Una rete commerciale millenaria tra Oriente e Occidente che non potrà essere interrotta da scenari e condizioni transitorie. Poiché si tratta di un processo di globalizzazione consapevole, che guarda a un futuro condiviso". Lo dichiara il presidente dell'Istituto Italiano Obor, Michele de Gasperis, a poche ore dall'avvio della 'Belt and Road Exhibition 2021 - Digital Edition', in corso da lunedì 12 a giovedì 15 aprile. 

 

''Non focalizziamoci solo sulle risorse del Pnrr ma anche sulle altre forme di finanziamento dei fondi pubblici per il settore delle infrastrutture. Dobbiamo poter utilizzare altre risorse. Ci siamo concentrati troppo sulle risorse del Recovery plan, mentre ci sono tante risorse ferme sui conti correnti delle persone per investimenti che sono produttivi per il Paese''. Lo sottolinea il presidente di Webuild, Donato Iacovone, in occasione di un convegno sulle infrastrutture di EY. 

 

 

Il piano sul recovery è ambizioso ma le sfide si vincono insieme. E' quanto avrebbe detto il premier Mario Draghi alle Regioni e agli Enti locali nel corso della riunione sul Recovery plan, secondo quanto si apprende da fonti presenti all'incontro. 

 

Un settore che ha resistito in modo complessivamente soddisfacente alla crisi del 2020, anche se singole imprese sono state colpite in modo duro, e che quindi, certamente, può trovare nella nuova Pac un’occasione per accrescere il suo vantaggio competitivo e contribuire anche al raggiungimento degli obiettivi di equilibrio territoriale valorizzando aree difficili e marginali. A sostenerlo è l’Ismea, nel report ‘Fabbisogni e strumenti di intervento nel settore vitivinicolo italiano alla luce degli obiettivi della nuova Pac’, che fornisce un'analisi del settore nella sua complessa e articolata struttura e nella sua posizione competitiva, per individuare alcuni elementi di supporto in funzione del Piano strategico nazionale (Psn) della Pac. 

 

Un settore colpito dal blocco quasi totale dell’Horeca ma che ha saputo resistere alla crisi innescata dalla pandemia mostrando un’indubbia resilienza rispetto all’inedita sfida del 2020. Questo lo scenario del mondo del vino tracciato dall’Ismea nel report ‘Fabbisogni e strumenti di intervento nel settore vitivinicolo italiano alla luce degli obiettivi della nuova Pac’, che fornisce un’analisi della struttura e della posizione competitiva del comparto, che vede l’Italia come primo produttore mondiale, secondo esportatore e terzo consumatore.  

 

Novità in Altroconsumo, la principale Organizzazione di consumatori in Italia: Federico Cavallo è stato nominato nuovo Responsabile dell’area Public Affairs Media Relation. Il giovane e talentuoso manager, dopo anni di esperienza maturata in Italia e all’estero, è stato scelto come Responsabile della divisione al fine di portare nuovi stimoli e un ulteriore cambio di passo in questa importante realtà. Il suo ruolo sarà, tra le altre cose, quello di sviluppare e implementare la strategia di comunicazione e relazioni esterne di Altroconsumo, con particolare attenzione ai media e agli stakeholder istituzionali, coinvolgendoli e collaborando sia nei diversi progetti in essere sia soprattutto realizzandone di nuovi, sempre portando avanti l’obiettivo di dare voce ai consumatori italiani.  

 

Lotteria degli scontrini, finita anche la seconda delle estrazioni mensili. In palio 10 premi da 100.000 euro per gli acquirenti e 10 premi da 20.000 euro per gli esercenti. I codici vincenti sono stati pubblicati dall'Agenzia delle Dogane e Monopoli, ecco quali sono: 

 

Si consolida il cammino del progetto italiano Dtt per la fusione nucleare che punta a produrre energia pulita e inesauribile copiando le stelle ed il Sole. L'Enea ha reso noto che hanno superato quota 85 milioni di euro le gare vinte per la realizzazione del progetto italiano per la fusione nucleare, il Divertor Tokamak Test (Dtt), la grande infrastrttura scientificha promosso da Enea, Eni e Consorzio Create. In questi mesi, inoltre, la compagine azionaria della Dtt Scarl, la società che dovrà realizzare questa facility sperimentale unica al mondo, si è ampliata con l’ingresso di sei nuovi soci - Infn, Consorzio Rfx, Politecnico di Torino, Università della Tuscia, Milano Bicocca e Roma Tor Vergata – cui a breve si affiancherà il Cnr. L'Enea riferisce che l'investimento complessivo è di oltre 600 milioni di euro, di cui 250 milioni grazie ad un prestito Bei, la Banca Europea degli Investimenti, che lo ha inserito tra i Progetti Strategici, tenuto conto delle ricadute stimate per un fattore 4, oltre 2 miliardi di euro e la creazione di circa 1.500 nuovi occupati. "L’ingresso di sette nuovi soci con elevate competenze scientifico-tecnologiche è un importante valore aggiunto per questo progetto sfidante e complesso" ha sottolineato il presidente di Enea, Federico Testa.  

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato