Economia - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Lun, Mag

 

Codere compie un passo essenziale per garantire il proprio futuro. La società ha raggiunto un accordo con un gruppo significativo di creditori, titolari della maggioranza delle obbligazioni attualmente emesse, in base al quale immetteranno nel gruppo fino a ulteriori 225 milioni di euro. Queste nuove risorse coprirebbero, secondo le attuali stime della società, il fabbisogno di liquidità per mantenere la propria operatività fino alla riapertura totale della propria attività e fino al raggiungimento della normalizzazione della propria capacità di generazione di cassa.  

 

Il blocco delle attività nel settore del gioco pubblico ha superato i 10 mesi complessivi, mettendo in ginocchio nel Paese 150mila lavoratori e 75mila imprese più l’indotto. Nel Lazio il quadro rischia di venire drammaticamente aggravato dalla Legge Regionale 5/2013 che, si legge in una nota, nonostante intenda contrastare il disturbo da gioco d’azzardo, non appare risolutiva sotto il profilo clinico e sanitario perché in concreto determinerebbe un divieto sulla sostanziale totalità del territorio anche per le realtà esistenti e andrebbe ad affondare definitivamente un comparto già stremato dal lockdown. La norma entrerebbe in vigore il 28 agosto e innescherebbe una dinamica simile a quanto sta avvenendo in Piemonte con la legge regionale 9/2016, che già sta determinando pesanti effetti a livello occupazionale. 

 

Lvmh che si rafforza nel capitale di Tod's fino al 10% scatena gli acquisti sul titolo in Borsa e i mercati sembrano scommettere su nuove operazioni straordinarie. A Piazza Affari, la società guadagna il 9% a 38,48 euro, proseguendo il trend di forte rialzo cominciato con l'annuncio dell'ingresso di Chiara Ferragni nel board della compagnia.

 

Kozel, la birra ceca più venduta e apprezzata al mondo, è arrivata in Italia. Le due varianti, Kozel Lager e Kozel Dark, si uniscono alla famiglia Birra Peroni che rafforza così la sua posizione nel mercato delle lager internazionali. Kozel è una birra molto apprezzata a livello internazionale, tanto da essere già presente in 48 diversi Paesi del mondo con i suoi 4,5 milioni di ettolitri venduti. Sarà prodotta in Italia, nello stabilimento Birra Peroni di Padova, nel pieno rispetto della ricetta originale che prevede l’utilizzo esclusivo di ingredienti selezionati di alta qualità e la doppia decozione. Un risultato reso possibile grazie alla collaborazione tra i mastri birrai e agli alti standard di produzione che la rendono un’eccellenza nel settore birra. Kozel Lager e Kozel Dark saranno disponibili su tutto il territorio nazionale grazie ad una distribuzione capillare nei più importanti punti di consumo, bar e ristoranti e nelle più grandi insegne di supermercati della grande distribuzione. 

 

"Le riforme strutturali sono essenziali per migliorare la qualità della spesa da parte delle amministrazioni pubbliche e incoraggiare i capitali privati verso investimenti e innovazione". Lo scrive il premier Mario Draghi, nella sua introduzione alle bozze non ancora definitive del Pnrr, pubblicata oggi dal Foglio. Il Pnrr, il Piano di ripresa e resilienza, sarà ultimato nei prossimi giorni, verrà presentato in Parlamento la prossima settimana e sarà inviato alla Commissione europea entro il 30 aprile. 

 

 

“Noi abbiamo fatto mille chilometri di ponte nella nostra storia imprenditoriale, compresi due a campata unica tra i 10 più grandi del mondo. Quello sullo Stretto si può fare. Lo stavamo facendo, ma ci hanno fermati. La differenza tra Paesi che crescono e quelli che annaspano è anche nella capacità di creare le grandi opere, di creare prospettive e di essere attrattivi”. Lo ha detto l'amministratore delegato di Webuild, Pietro Salini, a un incontro a Catania con i presidenti delle Regioni Siciliana, Nello Musumeci, e Calabria, Nino Spirlì. 

 

Una rete di eco-compattatori nei punti vendita Leroy Merlin in Italia. E' quanto prevede l'accordo tra Leroy Merlin e Coripet, una partnership che ha l'obiettivo di incentivare il processo 'bottle to bottle', attraverso il quale le bottiglie usate possono generare un RPet (Pet riciclato), idoneo al diretto contatto alimentare, per realizzare nuove bottiglie.  

 

“Negli ultimi anni abbiamo investito molto in energie verdi e oggi abbiamo l’obiettivo di aumentare la capacità dei nostri impianti rinnovabili in Italia da circa 500MW attuali fino a oltre 1 GW, entro i prossimi anni. Vogliamo continuare a sviluppare progetti greenfield sul territorio, sia in ambito eolico sia agro-fotovoltaico, investendo in asset già operativi e in progetti autorizzati, abbinandoli a sistemi di stoccaggio dell’energia che produciamo. ENGIE è tra i protagonisti della transizione energetica in Italia e l’innovativo progetto con Amazon in ambito agro-fotovoltaico ne è la conferma". Così Damien Térouanne, Ceo di Engie Italia. 

 

"Un progetto pionieristico che va nella direzione giusta, quella dello sviluppo sostenibile. Ha una doppia valenza positiva perché non solo consentirà ad una grande azienda come Amazon di compensare il consumo di energia e di fornire servizi digitali a emissioni zero in Italia, ma rappresenta anche un importante investimento di un’altra grande azienda internazionale come ENGIE in una Regione italiana che ha sofferto, come e più delle altre, la crisi economica. Ci auguriamo che questa iniziativa possa diventare un 'modello' e possa essere replicata da altre aziende". Così Vannia Gava, sottosegretaria al ministero della Transizione ecologica, in occasione della presentazione del progetto agro-fotovoltaico che vede ENGIE e Amazon insieme, e che prevede la realizzazione di due parchi agro-fotovoltaici in Sicilia che forniranno energia verde ad Amazon. 

 

“Amazon sta accelerando i suoi investimenti in energie rinnovabili per contribuire a realizzare il Climate Pledge, il nostro impegno a raggiungere zero emissioni nette di CO2 entro il 2040. Siamo i più grandi acquirenti aziendali di energia rinnovabile nel mondo, con una capacità produttiva di 8,5 GW e 206 progetti attivi. Tra questi si inseriscono i primi due parchi fotovoltaici in Italia, che rappresentano una pietra miliare per il nostro percorso. E siamo orgogliosi che questo viaggio parta dalla Sicilia, con questo progetto innovativo realizzato insieme ad ENGIE, che coniuga energia pulita e coltivazioni agricole". Così Giorgio Busnelli, Director Consumer Goods di Amazon Italia e Spagna.  

 

 Festival del lavoro, 28 e 29 aprile la dodicesima edizione. Pandemia devastante, da Fondo Pmi di Mcc ingenti risorse in aiuto imprese.  Centromarca con le imprese: legalità e concorrenza per il futuro. Anief al fianco dei docenti. 120 secondi di notizie.Finestra sui Mercati. Prometeo