Economia - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Sab, Mag

Economia

Le ultime notizie di economia in tempo reale, dall'Italia e dall'estero

"La nostra filiera copre diverse regioni, dal Veneto all'Emilia Romagna, dalla Toscana, al Lazio, Umbria, Campania e Puglia e anche se è stato, ed è faticoso, lavorare all'interno della filiera, in questi anni siamo risusciti a dare prospettive ai nostri produttori e all'indotto che genera la filiera".

"La politica italiana deve fare il suo dovere da un lato interloquire con l'Europa e dall'altro una maggiore collaborazione e sinergia tra ministeri. E' necessaria una maggior filiera nella politica". E' quanto ha rimarcato il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio a proposito della tutela del made in Italy contro "la minaccia europea che porta avanti azioni che non stanno aiutando il made in Italy e la filiera dell'agroalimentare italiana" con l'etichetta a semaforo Nutriscore e la valorizzazione della carne sintetica.

"Dopo l'investimento di un miliardo di euro a Bologna, con il più grande impianto produttivo del mondo di Philip Morris di prodotti a tabacco riscaldato che da Bologna vengono esportati in 40 paesi del mondo, noi come parte di una filiera integrata non ci siamo fermati e non ci fermeremo perché siamo pronti a ulteriori investimenti nella nostra filiera".

"Ragionare di filiera è corretto per ragionare di sviluppo economico dell'Italia. Questo è il momento in cui, quando l'economia ripartirà, la filiera sarà uno dei protagonisti della ripresa". E' quanto ha sottolineato il presidente del Censis Giuseppe De Rita intervenendo al workshop "Le filiere integrate per il rilancio del Paese" che si inserisce nell’ambito dell’iniziativa "Filiere integrate" che The European House – Ambrosetti ha lanciato con il supporto di Philip Morris Italia con l’obiettivo di promuovere il ruolo delle filiere per la tenuta e il rilancio dell’economia italiana, individuare e descrivere strategie aziendali e business case virtuosi nel medio-lungo termine e fornire indicazioni di policy (politiche pubbliche) per favorire la nascita e il mantenimento di filiere integrate ad alto valore aggiunto.  

Pagate quanta energia consumate? Neanche per sogno. Sono ancora tantissimi i fornitori di energia elettrica che emettono bollette sulla base di consumi stimati anziché sulla base della elettricità realmente consumata in casa. L'allarme lanciato da Altroconsumo, associazione per la tutela e difesa dei consumatori, getta luce su un sistema in cui, al netto dell'ampia diffusione di contatori elettrici, quasi 6 su 10 operatori continuano a inviare ai proprio clienti bollette basate sulle stime, dice l'associazione.  

Pensioni, cosa fare quando muore il pensionato e a chi spetta comunicarne il decesso all'Inps? Agli eredi, al Comune di residenza o al medico che ne certifica la morte? A spiegarlo, attraverso una recente sentenza della Cassazione, è il sito di consulenza e informazione legale Laleggepertutti.it. 

Imu, a chi spetta l'esenzione? Attraverso le sentenze sul tema, a spiegarlo è il sito di informazione e consulenza legale Laleggepertutti.it Con un punto fermo: è il contribuente a dover dimostrare che l’immobile rappresenta la sua dimora abituale. 

Tron

 

Con molti ecosistemi blockchain disponibili a livello globale, è difficile scegliere quelli migliori. Ethereum si comporta sempre bene quando enfatizza la popolarità della rete, anche se altre reti possiedono innovazioni tecnologiche simili.

Via libera al Decreto sostegni bis con nuove misure del pacchetto lavoro. "C'è una norma che abbiamo costruito in modo repentino nelle ultime ore per l'esigenza di adeguare questo pacchetto ad alcune dinamiche che si stanno determinando, che prevede la possibilità di rendere più conveniente l'utilizzo della cassa legandola a un impegno a prorogare il vincolo sui licenziamenti", ha affermato il ministro del Lavoro Andrea Orlando durante la conferenza stampa con il Premier Mario Draghi e il ministro dell'Economia Daniele Franco sul dl Sostegni bis, illustrando le principali misure del pacchetto lavoro che comprendono anche il contratto per la rioccupazione istituto in via sperimentale fino al 31 ottobre.  

Via libera al Decreto sostegni bis, con nuove misure in sostegno della cultura e dello spettacolo e dei suoi lavoratori. "Oltre al nuovo sistema di welfare per i lavoratori dello spettacolo, il decreto Sostegni bis contiene nuove importanti misure per i settori culturali: un’ulteriore indennità di 1.600 euro per i lavoratori dello spettacolo; il rifinanziamento del fondo emergenza spettacolo, cinema e audiovisivo, del fondo emergenza per le istituzioni culturali, del fondo per il funzionamento dei musei statali; misure per il sostegno allo spettacolo viaggiante.

Decreto sostegni bis, via libera in Consiglio dei Ministri al nuovo dl con un importante pacchetto di misure anche per il mondo della scuola: dalle norme per l’ordinato avvio del prossimo anno scolastico, al Fondo per consentire alle scuole di continuare ad affrontare l’emergenza sanitaria, fino al piano di reclutamento pensato per coprire le cattedre vacanti, in vista di settembre, ma anche per avviare un nuovo corso nel reclutamento degli insegnanti, a partire dall’accelerazione delle assunzioni sulle materie scientifiche (materie STEM). Ecco cosa prevede il 'pacchetto' scuola. 

Ancora nubi pesanti sul comparto del gioco legale, che continua a essere chiuso per decreto. Nell' 'annus horribilis' del covid da Marco Zega, direttore amministrativo e finanziario di Codere Italia, il network di sale bingo e gaming hall, arriva il forte allarme per un settore "dove si è potuto lavorare 4 mesi su 16 e il 90 per cento del fatturato è già andato in fumo". Riaperture immediate e sostegni sono quindi, secondo Zega, un tema non più rinviabile, non solo per preservare posti di lavoro ma contro la recrudescenza del gioco illegale.