I nuovi trend del 2021, dall’informazione alla mobilità - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Sab, Set

I nuovi trend del 2021, dall’informazione alla mobilità

I nuovi trend del 2021, dall’informazione alla mobilità

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Milano, 09/02/2021 - Si è giunti ormai al 2021 e per molte persone questo dovrebbe rappresentare un anno di svolta, fra nuove tendenze sempre più in voga. Ma cosa c’è veramente da aspettarsi, in riferimento alle abitudini degli italiani, rispetto agli anni ormai trascorsi? Sicuramente i nuovi tempi sono portatori anche di nuovi interessi, di modi di sentire e di essere che fanno pensare a molti cambiamenti.

alternate text

 

Si stanno già affermando, e lo si vede anche in epoca recente, nuove esigenze. Ma vediamo di che cosa si tratta nello specifico. 

Il bisogno di essere sempre informati  

I media in questa nuova epoca stanno assumendo un ruolo di fondamentale importanza. Si sta riscontrando sempre di più il bisogno da parte degli italiani (anche se questa è più una tendenza mondiale che soltanto italiana) di tenersi informati sull’attualità. 

È diverso il modo in cui si concepisce ormai l’informazione, che deve essere prima di tutto in tempo reale e capace di eliminare i tempi morti. Ecco perché molti si rivolgono più che alla TV per esempio ad internet, per tenersi informati sulle notizie di attualità. C’è un’esigenza sempre più concreta di volerne sapere di più per non trascurare alcuni aspetti della società. 

Il mangiare e il bere  

Anche nel campo dell’alimentazione si riscontrano nuove tendenze molto significative. La preferenza viene accordata soprattutto a quegli alimenti frutto di una lavorazione naturale oppure per esempio alla preparazione di cocktail improvvisati. 

Le persone si dedicano sempre di più alla cucina, cercano di trovare il tempo a disposizione per dedicarsi alla preparazione di cibi fatti con le loro mani, manifestando anche un certo orgoglio nel saper essere così abili con gli ingredienti che hanno. 

D’altro canto, per quanto riguarda i locali, si è scoperta l’importanza della consegna a domicilio. In generale, comunque, le persone sono più attente alla loro dieta e scelgono sempre di più ingredienti di qualità superiore e specialmente naturale. 

Si potrebbe dire che si sta affermando una ritrovata cultura dell’alimentazione, riscoprendo anche la tradizione e le realtà locali, per un’alimentazione che sia strettamente a chilometro zero. 

L’esigenza dell’intrattenimento  

C’è un settore in particolare che sta dimostrando una grande capacità di ripresa e che negli ultimi anni ha sostenuto le persone anche nei periodi più difficili. Si tratta del campo dell’intrattenimento. Gli eventi sono stati digitalizzati e resi virtuali, trasmettendoli in diretta streaming, si è sperimentata la possibilità di connettersi e di fare riunioni virtuali. 

Si sono gettate quindi le basi per nuove forme di coinvolgimento attraverso la rete. Gli esperti prevedono per i prossimi anni una vera e propria commistione tra televisione e giochi che si contamineranno a vicenda. 

Gli eventi del settore della musica, ma anche il business dei giochi stanno ormai superando altri interessi che prima erano tipici degli italiani, come la cinematografia. Basti pensare ai grandi eventi in streaming live che rendendo sempre più largo lo spazio digitale o al successo dei casino online AAMS.  

Le nuove esigenze in termini di mobilità  

Le nuove tendenze riguardano anche la mobilità. Oggi si fa molta più attenzione all’ambiente prediligendo la mobilità sostenibile. Per esempio, molti hanno riscoperto il valore dell’utilizzo della bicicletta, soprattutto per gli spostamenti in città che non comportano percorsi molto lunghi. 

Potrebbe essere questo anche un filo conduttore destinato a svilupparsi negli anni a seguire, ma tutto dipenderà dal rapporto che si instaurerà tra la cultura automobilistica e le alternative ecocompatibili che saranno a disposizione delle persone. 

Sicuramente tutti sono molto attenti ad un’esigenza fondamentale, che è quella di diminuire il traffico stradale e di evitare tutte quelle misure che possono influire sul flusso cittadino. 

Questo della mobilità è sicuramente un tema da tenere in considerazione, perché oggi emerge sempre di più il bisogno di ritagliarsi uno spazio lontano dalle auto, per riscoprire più tempo per sé stessi, per la propria vita quotidiana e soprattutto per salvaguardare l’ambiente.