Notizie dall'Europa e dal mondo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Dom, Giu

Esteri

Notizie dall'Europa e dal mondo

Niente più mascherine negli spazi chiusi a partire da oggi in Israele. E' quanto prevede un emendamento firmato dal direttore generale del ministero della Salute israeliano, Chezy Levy, che mette fine a una disposizione in vigore da un anno e 3 mesi per proteggere la popolazione dal coronavirus Sars-CoV-2. Le attività commerciali e i locali in Israele potranno quindi riprendere a funzionare come prima della pandemia, poiché non sarà più obbligatorio indossare le mascherine nei negozi, negli uffici, nelle scuole o in altri spazi pubblici chiusi. 

La Nato "esagera", "non siamo una minaccia sistemica". La rappresentanza della Cina alla Ue ha replicato così al comunicato diffuso ieri al termine del summit dell'Alleanza atlantica, che ha per la prima volta citato la Cina, definendola "una minaccia sistemica".  

L'Istituto di virologia di Wuhan, la città dove si ritiene abbia avuto origine il Covid, ha tenuto pipistrelli vivi in ​​gabbia. E' quanto rivela un video girato all'interno della struttura e diffuso in esclusiva di Sky News Australia. Immagini che sembrano smentire la versione dell'Oms che aveva bollato come "complottistica" l'ipotesi di una fuga del virus dal laboratorio. 

In Inghilterra non si registravano così tanti casi di coronavirus da marzo. Lo rivela un nuovo studio, pubblicato dalla Bbc e dall'Independent, che mostra come in una contea su dieci in Inghilterra si registrino una media di 100 contagi su 100mila persone. E questo a causa della rapida diffusione della variante Delta, diagnosticata per la prima volta in India, e ora ampiamente presente soprattutto nel nordovest dell'Inghilterra. 

I numeri dei nuovi contagi registrati in Germania nel corso delle ultime 24 ore sono scesi sotto i mille per la prima volta dal 21 settembre scorso, quando erano stati conteggiati 922 casi. A renderlo noto è stato il Robert Koch Institut, che ha riportato 549 nuove infezioni, contro le 1.117 di una settimana fa.  

L'incidenza

Se tutto procede secondo i piani, in Francia il 30 giugno verrà revocato l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto. Ad annunciarlo è stato il direttore generale della Sanità Jérôme Salomon, intervenendo questa mattina su Rtl. "Se tutto va bene", ha dichiarato, rispondendo ad una domanda sull'obbligo della mascherina negli spazi all'aperto nel periodo estivo, "revocheremo una serie di restrizioni il 30 giugno".  

Il Covid 19 ha fatto quasi 600mila morti negli Stati Uniti da inizio pandemia. Stando al bilancio aggiornato dalla Johns Hopkins University, il virus ha ucciso 599.769 persone nel paese. I casi di contagio registrati dall'inizio sono stati 33.462.030, le dosi di vaccino somministrate 308.987.797. 

Sono 70.421 i nuovi casi di contagio da Coronavirus registrati in India nelle ultime 24 ore, il numero più basso di nuove infezioni dal 31 marzo scorso ad oggi. E' quanto riporta il ministero della Salute di Nuova Delhi, aggiornando il bilancio totale dei contagiati da inizio pandemia a circa 29,51 milioni, quello dei decessi a 374.305, 3.921 dei quali nelle ultime 24 ore. 

Con 60 voti contro 59, il governo Bennett-Lapid ha ottenuto la fiducia alla Knesset. Benjamin Netanyahu dopo 12 anni è escluso dal governo. Il leader di Yamina ha giurato come primo ministro, accolto dagli applausi dell'assemblea.

Sul clima serve “un accordo ambizioso e duraturo” e serve “ora”. A rimarcarlo, nell’ultima sessione di lavoro del G7, il premier Mario Draghi. La sessione è stata aperta dall’ambientalista David Attenborough. Due i temi dibattuti: cambiamenti climatici e biodiversità, e il G7 inviterà ad agire su entrambi i fronti, contestualmente. E’ stata inoltre evidenziata la necessità di destinare una quota importante di investimenti al green recovery.  

I leader dei G7 sono d'accordo per adottare una linea più dura contro la Cina. In un passaggio della dichiarazione finale, la cui bozza è stata visionata dalla Dpa, il G7 si impegna ad affrontare Pechino in materia di pratiche commerciali sleali, questioni relative ai diritti umani e repressione dell'opposizione a Hong Kong.

Obiettivo comune è sconfiggere il Covid. E' quanto si legge nel comunicato finale del vertice del G7 in Cornovaglia che fissa anche i tempi della "fine della pandemia nel 2022". "La pandemia da Covid-19 non sarà sotto controllo da nessuna parte finché non lo sarà ovunque. In un mondo interconnesso, la salute globale e le minacce alla sicurezza sanitaria non rispettano confini".  

Sottocategorie