Covid Francia, oltre 25mila nuovi casi e 310 morti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Sab, Set

Covid Francia, oltre 25mila nuovi casi e 310 morti

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La Francia ha registrato 25.018 nuovi casi di coronavirus e 310 decessi nelle ultime 24 ore. Il bilancio dei contagi dall’inizio della pandemia sale a 3.514.147, mentre le vittime sono 83.122. Rimangono ospedalizzate 25.974 persone, in calo di 265 rispetto a ieri, mentre sono 3.350 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. 

Il ministero della Salute ha inoltre dichiarato che 2.406.172 persone hanno già ricevuto la prima dose del vaccino, mentre nelle ultime 24 ore, a 107.742 abitanti è stata somministrata la seconda dose, portando il numero totale di persone che hanno completato la vaccinazione a 923.289. 

Parlando dopo una riunione di gabinetto in mattinata, il portavoce del governo francese Gabriel Attal ha rilevato il leggero miglioramento negli indicatori del Covid-19 del paese, ma ha avvertito che è ancora troppo presto per allentare le restrizioni. 

"Il numero di nuovi casi è diminuito del 10 per cento questa settimana. È diminuito leggermente anche il numero di pazienti ospedalizzati, ma sarebbe irragionevole diminuire i nostri sforzi e rivendicare la vittoria. La circolazione delle varianti del virus rappresenta una vera minaccia - ha ribadito Attal - La situazione è così fragile che ogni piccolo fattore può cambiarla. Stiamo adottando misure rapide e proporzionate adattate all’emergenza". 

A differenza di altri paesi europei, la Francia ha deciso contro un nuovo lockdown, scommettendo su un coprifuoco notturno, in vigore da metà dicembre, e una campagna di vaccinazione rafforzata. Le autorità hanno inoltre intensificato i controlli alle frontiere, ordinato la chiusura di grandi centri commerciali e intensificato i pattugliamenti di polizia per far rispettare il coprifuoco. 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002