Superlega, avvocato Maradona: "Aveva previsto e denunciato tutto" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Superlega, avvocato Maradona: "Aveva previsto e denunciato tutto"

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

"Tutti sapevamo che dopo Maradona il calcio era finito, ma oggi, con la presentazione del business Superlega e l'arroganza dei super debiti di società quotate in borsa, arriva la conferma ufficiale ed internazionale che lo sport più amato del mondo viene sequestrato e violentato per vergognose e discriminatorie speculazioni economiche". La pensa così Angelo Pisani, avvocato che ha difeso Diego Armando Maradona nella lunga causa contro il fisco italiano.  

"Ricordo quando Maradona mi anticipò tutto quello che oggi sta accadendo - spiega Pisani - era inferocito per come stavano sfruttando il pallone, lo aveva dichiarato pubblicamente attaccando tutti i poteri forti, anche quelli che oggi sembrano vittime di speculazioni ma che invece, tramite strategie e accordi, faranno digerire a tutti nuove piattaforme del calcio controllate da regie occulte. Oggi assistiamo al caos ma ancora non si è visto nulla di quello che è il progetto e il disegno dei poteri finanziari per fare e disfare, incassare e spendere, organizzare e aggiustare bilanci, non far fallire e sistemare interessi economici".  

 Secondo Pisani "è chiaro che il killer del calcio è il sistema finanziario economico che si cela dietro la Superlega, comprando i titoli delle squadre più gettonate. Le forti contrapposizioni sono finte, discussioni studiate a tavolino mentre già sono tutti d'accordo. E' in corso una finta prova di forza per poi arrivare a uno scambio e far digerire un accordo che seppellirà per sempre il vecchio e amato calcio della domenica allo stadio. Presenteremo un esposto per smascherare strategie e disegni speculativi augurandoci che qualche organo di controllo preposto intervenga e controlli per salvare il salvabile", conclude Pisani. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002