Lavoro - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Dom, Mag

 

Non solo Sangiovese. La Romagna del vino oggi si tinge di ‘giallo paglierino’ e ‘dorato’ e il binomio nazional-popolare con il rosso per eccellenza, evocato dalle intramontabili note del compianto Raoul Casadei, lascia spazio a vitigni di questa terra meno cantati e decantati, quelli a bacca bianca. Così, in Romagna è l’ora del riscatto per i vini bianchi, che nulla hanno da invidiare ai ‘cugini’ di altre regioni, in particolare a quelli aromatici. Vitigni autoctoni, capitanati dall’Albana, prima Docg d’Italia a bacca bianca per troppo tempo associata solo alla versione dolce, che esprimono quel territorio che dalle colline degrada verso la riviera adriatica. E proprio dal territorio la Romagna del bianco vuole ripartire per puntare a uno sviluppo dell’enoturismo che da queste parti è ancora agli albori ma che ha enormi potenzialità. A trainare il rilancio è il Club dei bianchi di Romagna, sodalizio nato nel 2017 per volontà di alcuni produttori e che oggi associa 12 cantine, unite da un comune obiettivo: promuovere i vini bianchi di Romagna, renderli memorabili, creando visibilità e reputazione, favorendone la conoscenza e la diffusione, cominciando dal territorio romagnolo, per estendersi all’intera Penisola.  

 

La Cannoleria Siciliana, in prima fila per la ripartenza post Covid, continua a puntare sulla Capitale e aprirà sabato 17 aprile in Via Tiburtina 328 il suo sesto shop dedicato allo street food siciliano. Attivo a Roma fin dal 2010, il marchio inventato e lanciato da Yousef Sharafi, ha conquistato rapidamente i consumatori di ogni quartiere della città grazie alla sua varietà di cannoli rigorosamente prodotti con ricotta di pecora siciliana proveniente dai pascoli agrigentini: dal classico con frutta candita a quello con le sole scagliette di cioccolato passando per la granella di nocciola, pistacchio, nutella e la possibilità di realizzarlo a proprio piacere. Un prodotto goloso pensato proprio per tutti: La Cannoleria Siciliana, infatti, propone anche una ricetta del cannolo senza glutine. 

 

"Ancora una volta ci ritroviamo a fare una battaglia nei tribunali per far riconoscere quello che la legge dice già da 30 anni: chi supera un concorso è idoneo a quel concorso ad esercitare quella professione. Gli idonei, per legge, dovrebbero essere inseriti nelle graduatorie finali per essere assunti. Il fine del concorso è quello di assumere chi viene selezionato, ma se questo è il fine perché chi è idoneo e supera la selezione non deve essere assunto". Così, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Marcello Pacifico, presidente Anief, riferendosi ai primi risultati del concorso straordinario. 

 

In una società che vede cambiare con grande velocità, e complice la pandemia, il mondo e le forme del lavoro, c’è bisogno di risposte adeguate e di un 'pavimento di tutele universali' per tutti i lavoratori. Le une e le altre devono essere contenute in una contrattazione innovativa e di alta qualità. Ed è anche il momento giusto per una riforma del lavoro. Questa la sintesi del convegno organizzato dall’Osservatorio del lavoro Cifa-Confsal svoltosi stamane nella sede del Cnel alla presenza del presidente del Cnel, Tiziano Treu, del segretario generale di Confsal, Angelo Raffaele Margiotta, del presidente di Cifa e di Fonarcom, Andrea Cafà, e del direttore scientifico dell’Osservatorio, Cesare Damiano. 

 

A un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria, www.glipsicologionline.it si conferma la più grande piattaforma completamente gratuita di ascolto psicologico online, con 3.318 colloqui messi a disposizione in 12 mesi, per un totale di quasi 2.200 ore di videocall effettuate da 177 psicoterapeuti professionisti che seguono i protocolli approvati dall’Ordine degli Psicologi. Disturbi d’ansia, depressione, senso di solitudine, insonnia sono solo alcune delle conseguenze dei lockdown imposti per sconfiggere la pandemia. In questo contesto di paura e disorientamento, di costrizione e distanziamento sociale, il bisogno di un primo soccorso psicologico è diventato fondamentale per affrontare la mancanza di prospettive sicure e gli effetti causati dall’accumulo di tanti mesi di stress e traumi, a cui si aggiungono ansia, rabbia e tristezza. Il supporto psicologico, infatti, oltre ad aiutare il singolo ha, a cascata, un impatto significativo sulla famiglia e su tutta la società.  

 

"Noi chiediamo di riaprire bar e ristoranti, ma di farlo in sicurezza, seguendo tutti i controlli possibili. E poi serviranno i controlli mirati, per evitare dopo di dover richiudere per pochissimi che non seguono i protocolli. Non ce lo possiamo permettere". E' l'appello al governo che arriva, intervistato da Adnkronos/Labitalia, da Silvio Pannace, vicepresidente di Amira, storica Associazione maîtres italiani ristoranti ed alberghi, nata nel 1955 nel ristorante Savini di Milano, e che rappresenta oltre 3.500 professionisti impegnati nel turismo e nella ristorazione, in Italia e all'estero.  

 

“A breve avremo importanti novità sulla ripartenza delle fiere internazionali”, sottolineano FederlegnoArredo e Salone del Mobile Milano al termine di una fitta serie di incontri con Palazzo Chigi, ministero degli Esteri, ministero dell’Interno, ministero dello Sviluppo Economico, ministero della Salute, ministero degli Affari Regionali, che hanno registrato la volontà del Governo di supportare concretamente la ripartenza del Salone del Mobile.Milano e di tutta la filiera del legno-arredo già nel prossimo Consiglio dei ministri. 

 

Coraggio, tenacia e innovazione: sono queste le parole d’ordine dell’imprenditoria italiana al tempo del Covid-19. Tre caratteristiche che saranno al centro della XXIV edizione del Premio l’imprenditore dell’anno ideato e promosso da EY, leader mondiale nei servizi professionali per le aziende. A partire da oggi sono aperte le candidature per il riconoscimento che, dal 1997, celebra gli imprenditori capaci di contribuire in modo significativo allo sviluppo italiano da un punto di vista economico, ambientale e sociale. Possono partecipare tutti coloro che sono alla guida di aziende attive da almeno 3 anni, con sede legale in Italia e con un fatturato minimo di 25 milioni di euro. Il Premio valorizza le realtà che sono riuscite a rinnovarsi, adottando modelli di business che coniugano creatività, internazionalità ed innovazione. 

 

Oltre 600 posti di lavoro salvaguardati e un investimento di 250 milioni di euro a Catania, per produrre in una nuova struttura all’avanguardia i microchip del futuro. Un risultato ottenuto da STMicroelectronics, azienda globale leader nella realizzazione di dispositivi a semiconduttore utilizzati nel settore dell’automobile, nell’elettronica di consumo e in quella industriale. Il progetto è stato realizzato grazie al finanziamento di quasi 38 milioni di euro messo in campo da Invitalia con il contratto di sviluppo a STMicroelectronics, Cnr e Università di Catania.  

 

"Mario Draghi, il suo governo e la sua maggioranza sembrano aver archiviato, almeno temporaneamente, la parola pensioni. Per adesso l’obiettivo prioritario è quello di vaccinare i pensionati, poi si vedrà. Ma si tratta di una tregua armata, perché nell’attuale legislatura si sono liberati troppi avvoltoi in attesa del fatidico ‘superamento definitivo della riforma Fornero'". Lo dice ad Adnkronos/Labitalia Giuliano Cazzola, giuslavorista ed esperto di materia previdenziale. "Prima o poi, l’argomento tornerà all’ordine del giorno anche in vista dello scadere a fine anno di quota 100 (di cui sembra condiviso il mancato rinnovo)", ricorda Cazzola. "Col precedente governo erano circolate delle proposte, non solo di parte sindacale ma anche all’interno di tutti i partiti, tutte più o meno rivolte a superare all’indietro (a prima del 2011) la riforma Fornero. Draghi sa benissimo che quelle proposte sono insostenibili e che l’Unione raccomanda il ritorno alle regole introdotte nel 2011", aggiunge Cazzola. 

 

A seguito dello spiacevole episodio del furto di alcuni pc destinati ai ragazzi, Afidop-Associazione formaggi taliani Dop e Igp ha deciso di intervenire tempestivamente a supporto del progetto Sos Scuola della Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus con una generosa donazione. La Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus è in prima linea nell'emergenza Covid-19 sin da marzo 2020. Ha già supportato 30 ospedali in 11 regioni donando indispensabili attrezzature per le terapie intensive e inviando volontari sanitari specializzati.

 

Si chiama Panda Delivery ed è una nuova e innovativa start-up nata nella capitale da un’idea di Carlo Scardino, 36 anni, di Roma, con esperienza decennale nel campo della ristorazione, che nonostante la perdita del lavoro causata dalla pandemia non ha perso la voglia di fare e ha trasformato un momento di difficoltà in una grande opportunità. Panda Delivery è un servizio mirato a chi segue un piano alimentare, o vuole iniziarne uno, che consegna la spesa a domicilio organizzata in confezioni pre-porzionate, seguendo le quantità prescritte dal proprio esperto di alimentazione. In poche parole, consegna a domicilio tutto il necessario per seguire una dieta.