Lavoro - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Lavoro

Le ultime notizie dal mondo del lavoro: occupazione, opportunità di lavoro, pmi, made in Italy, start up, innovazione e agroalimentare, professioni e previdenza, formazione e altro

Una delle principali difficoltà che incontrano le aziende che vogliono fare il 'salto' digitale è il reperimento di professionalità It adeguate perché, complice anche l'accelerazione impresa alla digitalizzazione dalla pandemia, i profili specializzati sul mercato del lavoro scarseggiano e quelli che ci sono, sono contesi.

"Oggi riaprono le palestre e devono ovviamente attenersi a regole anti Covid stringenti. Una situazione che però non pesa sul settore perché nel fitness lavorano molti giovani, laureati in Scienze motorie, già abituati a gestire protocolli molto precisi". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia il presidente dell'International fitness observatory, Paolo Menconi. "Gli staff - sottolinea - sono abituati da sempre a gestire tutta una serie di procedure per dare sicurezza ai clienti. Basti pensare alle gestione delle piscine con il controllo del cloro e della temperatura dell'acqua. Alle pratiche da seguire in caso di primo soccorso".  

I numeri della campagna assicurativa 2020 in agricoltura, indicano che a concentrare i maggiori valori sono ancora le polizze sulle uve da vino, in assoluto il prodotto più assicurato, con 1,97 miliardi di euro, in crescita dello 0,5% sul 2019. Numeri significativi si registrano anche per mele e riso, rispettivamente con 672 e 430 milioni circa, seguiti dal mais da granella e dai pomodori da industria. Lo rileva il Rapporto sulla Gestione del Rischio in Agricoltura 2021 realizzato dall'Ismea in collaborazione con il ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.  

I numeri della campagna assicurativa 2020 indicano una sostanziale tenuta del mercato delle polizze agricole agevolate, con valori per oltre 6,1 miliardi di euro nel solo comparto delle coltivazioni vegetali (-0,1% sul 2019), rappresentativo del 72% del totale. Lo rileva il Rapporto sulla Gestione del rischio in agricoltura 2021 realizzato dall'Ismea in collaborazione con il ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.  

Se tutto questo fosse accaduto per caso, sarebbe stato sicuramente un bene. Farlo però diventare un processo organizzato e governato lo ha trasformato in un vero e proprio asset aziendale, uno dei più importanti perché mira al 'posto di lavoro felice' e a conciliare la complicata relazione fra i dipendenti nell'era dello smart working.

Bene le misure per i somministrati ma ora vanno ristorati anche i collaboratori, ancora senza tutele. A chiederlo sono NIdiL Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp. "La conversione in legge del decreto Sostegni ha portato qualche significativa novità per i lavoratori atipici, in particolare per quelli in somministrazione lavoro: l'indennità una tantum per quanti abbiano avuto nel passato un contratto per almeno 30 giorni negli ultimi anni e il riconoscimento dell'indennità Covid per i lavoratori della sanità.

"Il Fondo nuove competenze ha il merito di predisporre uno strumento di politica attiva che richiama con forza il ruolo propulsivo della formazione per superare la crisi del Covid". Lo ha dichiarato Rossella Spada, direttore di Formazienda, il fondo interprofessionale istituito da Sistema Impresa e Confsal, durante il webinar ‘Fondo nuove competenze, a che punto siamo?’. Un momento di confronto che ha coinvolto tutti gli attori principali sul piano istituzionale fornendo anche la testimonianza delle imprese che hanno aderito all’iniziativa.  

Si rafforza la collaborazione tra Inail e Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In occasione del Forum annuale della sicurezza sul lavoro, organizzato dalla Fondazione studi dei consulenti del lavoro, è stato presentato il protocollo siglato dal presidente Inail, Franco Bettoni, e dalla presidente del Consiglio nazionale dell’ordine, Marina Calderone, che impegna le parti nello sviluppo di attività formative e informative per favorire la diffusione della salute e sicurezza dei lavoratori e la realizzazione di attività congiunte volte alla riduzione degli eventi infortunistici e delle malattie professionali.