Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Gio, Apr

 

Carrefour Italia da sempre offre opportunità di impiego e crescita ai giovani, garantendo formazione costante e la possibilità di mettersi alla prova con le numerose professionalità che ogni giorno lavorano fianco a fianco in azienda. Dai contratti part time per il lavoro nel fine settimana dedicati agli studenti, che possono così conciliare studi e un lavoro, ai percorsi di training attraverso accademie e tirocini in azienda, fino all’assunzione di figure stem specializzate nelle professioni tecniche e maggiormente orientate al digitale per sostenere la trasformazione tecnologica dell’insegna, sono numerosi i ragazzi che ogni anno contribuiscono al lavoro quotidiano dell’azienda che conta più di 1450 punti vendita in 18 regioni italiane.  

 

Lidl, catena di supermercati con oltre 680 punti vendita, di cui 50 inaugurati nel corso dell’ultimo anno, prosegue la propria politica di espansione capillare su tutto il territorio nazionale, puntando ad intensificare la propria presenza nelle aree metropolitane. Particolare attenzione viene rivolta alle città di Roma e Milano, dove l’insegna è attualmente presente con 19 punti vendita nella Capitale e 18 nel capoluogo lombardo. Sinergia, valorizzazione del tessuto urbano e riqualificazione del territorio sono i valori che guidano la strategia alla base della crescita della rete vendita di Lidl.  

 

"Oggi non c'è un obbligo normativo in base al quale il lavoratore può essere licenziato perché si rifiuta di essere vaccinato. Una cosa è certa: oggi, a normativa vigente, licenziare il lavoratore che si rifiuta di vaccinarsi è rischiosissimo perché, non essendoci un obbligo, il lavoratore viene reintegrato dal giudice". E' quanto sostiene, con Adnkronos/Labitalia, Rosario De Luca, presidente di Fondazione studi dei consulenti del lavoro, intervistato da Adnkronos/Labitalia, sulla discussione riguardo l'obbligo del vaccino anti Covid-19 per i lavoratori sanitari. 

 

L’Arera ha approvato la delibera attuativa del decreto-legge ‘Sostegni” che andrà a ridurre di 600 milioni di euro le bollette per le piccole imprese (utenti in bassa tensione non domestici, quali piccoli esercizi commerciali, artigiani, bar, ristoranti, laboratori, professionisti e servizi). Lo comunica la stessa Authority per l'energia.