Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Gio, Apr

 

E’ nato nei primi anni ’70 come omaggio alle più alte cariche dello Stato, e per questo era stato ribattezzato 'Il Sigaro del Presidente': un ammezzato di prestigio, fatto a mano, frutto di un processo di stagionatura particolare, riservato a personalità importanti della Repubblica, ministri e presidenti appassionati dei sigari Toscano e mai commercializzato. Poi, 15 anni fa, nel 2006, con il ritorno di Manifatture Sigaro Toscano alla proprietà italiana, la decisione di lanciare sul mercato uno dei prodotti di punta tra i fatti a mano, per metterlo a disposizione di tutti gli amanti dello Stortignaccolo.  

 

Nuovi macchinari per una migliore qualità del prodotto e 6 nuove assunzioni. Questo l’obiettivo dell’investimento da un milione e 600 mila euro realizzato da Drago Spa, azienda costituita nel 1978, a Lessona, nel distretto tessile di Biella, specializzata nella produzione e filatura di fibre pregiate e, in particolare, di tessuti di alta gamma per l’abbigliamento maschile.

 

"Il Covid ha tuttora degli effetti drammatici sulle persone in termini di benessere, salute, lavoro, reddito, e vita sociale. Come uscirne? Sicuramente è un'occasione per rivedere i propri valori e comportamenti verso uno stile di vita più eudemonico, e quindi una vita più altruistica, perché è nella solidarietà che si torva la forza di reagire alle crisi. Una vita più virtuosa e anche più moderata.