Lavoro - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Mar, Lug

Lavoro

Le ultime notizie dal mondo del lavoro: occupazione, opportunità di lavoro, pmi, made in Italy, start up, innovazione e agroalimentare, professioni e previdenza, formazione e altro

 

Carlo Urbinati, presidente di Assoluce di FederlegnoArredo, Federazione di Confindustria, e Massimiliano Guzzini, past president Assil- Associazione nazionale produttori illuminazione, federata Anie Confindustria, sono stati eletti nel nuovo Executive Board di LightingEurope, Associazione che rappresenta in Europa 1.000 aziende, una forza lavoro totale di oltre 100.000 addetti e un fatturato annuo che supera i 20 miliardi di euro.  

 

Più della metà delle aziende, il 54% per l’esattezza, si dice certa di utilizzare lo smart working non soltanto durante questa lunga fase di emergenza sanitaria, ma anche dopo, in misura permanente. Non solo: l’aumentata capacità di innovazione delle aziende, grazie alla formazione, ha potuto sostenere in smart working e contemporaneamente il 56% dei suoi lavoratori. E, ancora, il lavoro agile fa bene anche all’ambiente: i minori spostamenti possono contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica di circa 300 chili a persona l’anno, consentendo a ciascuno un risparmio di oltre mille euro. Sono i dati di maggior rilievo di una ricerca di Fondirigenti, il più importante Fondo interprofessionale per la formazione dei manager, promosso da Confindustria e Federmanager.  

 

"Guardiamo con fiducia alla prossima stagione estiva confidando nel successo della campagna vaccinale, grazie anche al cosiddetto 'vaccino naturale' costituito dalle temperature più calde". Lo dice, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Antonio Capacchione, presidente del Sib, Sindacato italiano balneari aderente a Fipe/Confcommercio. 

 

"Se c’è un bilancio che possiamo fare di questo periodo complicato, dal nostro osservatorio sulle industrie manifatturiere, è che è necessario più che mai cambiare, ma farlo come singole aziende (pensiamo alle grandi aziende italiane o alle multinazionali che hanno da tempo innescato dei processi di innovazione) non basta. Affinché il settore possa 'resistere' e crescere in modo armonico, è necessario un cambiamento trasversale che impatti simultaneamente su tutti i livelli della filiera". Così Daniele Predari, presidente di Glass Group, parla con Adnkronos/Labitalia del primo gruppo italiano completamente indipendente che riunisce attorno al proprio marchio primarie aziende vetrarie con esperienza pluridecennale nella trasformazione di vetrate isolanti di alta qualità.  

 

Continuano ad aumentare le truffe assicurative online in Italia. Ma qual è la dinamica? E come ci si può difendere? "Queste truffe assicurative - commenta con l'Adnkronos/Labitalia Emanuele Anzaghi, vicepresidente di Segugio.it - stanno provocando molti danni ai consumatori e ai soggetti che operano lecitamente online, con il rischio peraltro di aumentare il numero di veicoli che circolano non assicurati sulle nostre strade, già consistente e a rischio aumento per gli effetti economici della pandemia".  

 

Nestlé Italia riconoscerà un premio di 2.500 euro lordi a 3mila suoi collaboratori che lavorano nelle sedi e nelle fabbriche del Gruppo. Si tratta del bonus più alto degli ultimi anni che l’azienda, in accordo con le organizzazioni sindacali, ha voluto corrispondere nella sua totalità nonostante l’andamento negativo del mercato, fortemente segnato dalle difficoltà della pandemia. Il premio è un ulteriore riconoscimento concreto a chiusura del 2020, anno in cui è stata garantita a tutti la piena retribuzione, anche quando alcune attività sono state sospese a causa della pandemia. 

 

La Regione Siciliana sottoscrive il Protocollo d’intesa con i vertici regionali di Sistema Impresa e Confsal dicendo sì al progetto 'Prospettiva Lavoro' elaborato dalle parti sociali per garantire aziende e lavoratori contro gli effetti negativi della pandemia. La firma dell’accordo è avvenuta a Palermo, nella sede del dipartimento delle attività produttive. Erano presenti l’assessore regionale alle Attività produttive, Girolamo Turano, il presidente della confederazione nazionale Sistema Impresa, Berlino Tazza, il presidente della federazione regionale Sistema Impresa Sicilia, Giovanna Ciralli, il delegato di Confsal Sicilia, Vincenzo Catalano, il delegato di Fesica Sicilia, Bartolomeo Walter Alagna, e il presidente di Ebiten Sicilia, Vito Campo.  

 

Michele Pagliaro, presidente dell’Inca Cgil e del Cepa, fa un appello alle istituzioni e al governo per dare un sostegno a questo presidio di prossimità perché la tutela individuale sia un elemento fondamentale  

 

Il consiglio di amministrazione di Formula center Italia, la startup che ha registrato il brevetto del primo sistema integrato di telemetria al mondo, ha ratificato l'ingresso del nuovo socio Paolo Scudieri, titolare e presidente di Adler Pelzer Group e presidente Anfia. Una novità che permette all’impresa, creata dalla famiglia Venditti, di fare un salto record ed entrare nella rete internazionale delle pmi innovative esportatrici di made in Italy.  

 

Carrefour Italia da sempre offre opportunità di impiego e crescita ai giovani, garantendo formazione costante e la possibilità di mettersi alla prova con le numerose professionalità che ogni giorno lavorano fianco a fianco in azienda. Dai contratti part time per il lavoro nel fine settimana dedicati agli studenti, che possono così conciliare studi e un lavoro, ai percorsi di training attraverso accademie e tirocini in azienda, fino all’assunzione di figure stem specializzate nelle professioni tecniche e maggiormente orientate al digitale per sostenere la trasformazione tecnologica dell’insegna, sono numerosi i ragazzi che ogni anno contribuiscono al lavoro quotidiano dell’azienda che conta più di 1450 punti vendita in 18 regioni italiane.  

 

Lidl, catena di supermercati con oltre 680 punti vendita, di cui 50 inaugurati nel corso dell’ultimo anno, prosegue la propria politica di espansione capillare su tutto il territorio nazionale, puntando ad intensificare la propria presenza nelle aree metropolitane. Particolare attenzione viene rivolta alle città di Roma e Milano, dove l’insegna è attualmente presente con 19 punti vendita nella Capitale e 18 nel capoluogo lombardo. Sinergia, valorizzazione del tessuto urbano e riqualificazione del territorio sono i valori che guidano la strategia alla base della crescita della rete vendita di Lidl.  

 

"Oggi non c'è un obbligo normativo in base al quale il lavoratore può essere licenziato perché si rifiuta di essere vaccinato. Una cosa è certa: oggi, a normativa vigente, licenziare il lavoratore che si rifiuta di vaccinarsi è rischiosissimo perché, non essendoci un obbligo, il lavoratore viene reintegrato dal giudice". E' quanto sostiene, con Adnkronos/Labitalia, Rosario De Luca, presidente di Fondazione studi dei consulenti del lavoro, intervistato da Adnkronos/Labitalia, sulla discussione riguardo l'obbligo del vaccino anti Covid-19 per i lavoratori sanitari.