Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Lun, Giu

Abbiamo 188 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
home-1
Annunci CT Partner
home-1
Annunci CT Partner
footer-banner
Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Palagiustizia Bari: udienze in tendopoli

Palagiustizia Bari: udienze in tendopoli

Italia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Magistrati e avvocati nelle tre strutture protezione civile

Palagiustizia Bari: udienze in tendopoli
Palagiustizia Bari: udienze in tendopoli


Sono cominciate nelle tre tensostrutture montate dalla Protezione civile regionale le udienze di rinvio dei processi penali ordinari, dopo la dichiarazione di inagibilità del Palagiustizia barese di via Nazariantz.

    All'ingresso del palazzo ci sono i bagni chimici, poi un totem con le indicazioni delle aule d'udienza allestite in altrettante tensostrutture montate sul parcheggio sterrato, quindi il gazebo giallo con i carabinieri che fanno i controlli. La tenda più grande, quella da 200 mq, è refrigerata mentre le altre due, da 75 mq l'una, non hanno condizionatori.

    "Non avremmo mai voluto celebrare una udienza sotto una tenda della Protezione civile" è scritto su un cartello all'ingresso a firma dei giudici presidenti delle sezioni penali. "Siamo vittime, tutti noi operatori della giustizia ed anche tutti i cittadini che del servizio giustizia fruiscono, non di un terremoto naturale ma di uno provocato dalla burocrazia e inefficienze".

Legnini, tendopoli non da Paese civile - "Oggi pomeriggio verificherò a Bari la situazione con i capi degli uffici giudiziari e i rappresentati delle istituzioni. Io rispetto le decisioni delle istituzioni ma di certo le tende non possono essere una soluzione per svolgere udienze né altra attività". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini a Maglie.

"Oggi - ha proseguito - mi aspetto che si individuino soluzioni che peraltro so essere state già in parte esaminate per provvedere ad una sistemazione dignitosa. É una situazione d'emergenza eccezionale e va risolta specie perché riguarda una realtà così importante, con una magistratura impegnata in prima linea anche al contrasto della criminalità organizzata. Le tende ripeto non possono essere una soluzione, la soluzione é un'altra, l'utilizzo delle tende va circoscritto a pochissime settimane". Ad un giornalista che gli chiedeva se decisioni di questo genere non fossero da Paese incivile, Legnini ha risposto: "Se questa situazione dovesse perdurare nel tempo, sì".

Annunci AdSense
article-botton
Annunci CT Partner
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar

__ Seguci anche su Facebook __

il Centro Tirreno - Quotidiano online
News e approfondimenti
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci AdSense
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci AdSense
home-2