Matera capitale della cultura europea. Mattarella: simbolo del Sud che vuole innovare
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mer, Lug
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Matera capitale della cultura europea. Mattarella: simbolo del Sud che vuole innovare

Matera capitale della cultura europea. Mattarella: simbolo del Sud che vuole innovare

Italia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'inaugurazione di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 si è chiusa con l'atteso intervento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricordato come «essere europei» sia, oggi, «parte ineliminabile delle nostre stesse identità nazionali» e come «la cultura costituisca il tessuto connettivo della civiltà europea». «Questa città è anche un simbolo del Mezzogiorno italiano che vuole innovare e crescere, sanando fratture e sollecitando iniziative», ha poi sottolineato il presidente della Repubblica.

Matera capitale della cultura europea. Mattarella: simbolo del Sud che vuole innovare
Matera capitale della cultura europea. Mattarella: simbolo del Sud che vuole innovare



«Questa è la riscossa di Matera e del Sud», ha detto il premier Giuseppe Conte. «Questo deve essere l'anno della riscossa. Da uomo del Sud - ha aggiunto - da presidente del Consiglio ho fiducia che dal riscatto di Matera parta il riscatto dell'intero Sud». Matera quest'anno è capitale della cultura europea insieme a Plovdiv, in Bulgaria.
Conduttore della serata "Matera 2019. Open future", in una piazza San Caveoso blindata e colpita anche dalla pioggia battente, è stato Gigi Proietti: «Speriamo che questa città del Sud e capitale europea della cultura faccia sentire una piccola voce che possa arrivare anche ai leader europei. Tutti sono preoccupati della globalizzazione. Io direi che funzionerebbe ancora di più se si partisse dalla globalizzazione delle culture. Forse così si potrà avere un'Europa diversa e nuova» ha sottolineato l'attore prima che partisse l'Inno alla Gioia che è «l'inno d'Europa». Proietti ha ricantato cinquant'anni dopo una canzone composta su versi di Rocco Scotellaro, "È fatto giorno", e si è esibito con Rocco Papaleo e Stefano Bollani in un trio d'eccezione sulle note di "Nel blu dipinto di blu" «in spagnolo, tedesco, francese, italiano, lucano». A chiudere lo show, i fuochi d'artificio.

«Matera - ha aggiunto Mattarella - è simbolo anche dei vari Sud d'Europa, così importanti per il Continente, perché nel Mediterraneo si giocheranno partite decisive per il suo destino e per quello del pianeta». Il presidente ha inoltre detto «grazie alla gente di Matera: saprete onorare il nostro Paese, esprimendo il meglio del vostro valore, della vostra intelligenza, della vostra umanità».

«Questo è un giorno importante per Matera, per l'Italia. Per l'Europa, che dimostra di saper riconoscere e valorizzare le sue culture», ha sottolineato ancora il capo dello Stato. È, ha aggiunto, un «giorno di orgoglio per i materani, per la Basilicata; e per i tanti che hanno contribuito a progettare, a rendere vincente, a inverare qui la Capitale della cultura europea 2019. Giorno di orgoglio per l'Italia che vede una delle sue eccellenze all'attenzione dell'intero Continente».

«Matera - già definita dall'Unesco patrimonio dell'umanità - sarà per quest'anno immagine dell'Europa, perché ha dimostrato di saper ripensare le sue origini, di dar loro nuovo valore», ha proseguito il presidente della Repubblica. La Città dei Sassi è «un esempio di quanto - ha continuato - l'Europa debba alla preziosa originalità di luoghi così straordinari e ricchi di fascino. Di quanto la fatica e il genio di una comunità siano riusciti a produrre, e si coglie anche il legame con un cammino più grande, quello dei popoli europei, orientato da valori comuni; da una cultura che è sempre più feconda e che ha consentito a tutti noi europei di compiere passi decisivi verso la libertà, la pace, il benessere».

«La città dei Sassi - che - ha sottolineato Mattarella - nell'immediato dopoguerra, teneva insieme la sua struggente bellezza e condizioni di estrema povertà - la stessa Matera è la realtà che l'Italia offre, oggi, all'Europa per mostrare come la propria storia, anche la più antica, possa aiutarci ad aprire le porte di un domani migliore». «Dal programma di Matera, dalle sue iniziative, dall'ospitalità che - ha proseguito Mattarella - darà ai tanti concittadini europei che la visiteranno, dal confronto che riuscirà ad animare, verrà una spinta allo sviluppo, una iniezione di futuro. Con Matera - ha ricordato il Capo dello Stato - festeggiamo, oggi, anche Plovdiv, la città della Bulgaria che condivide questo ambìto primato nel 2019. Come è scritto nell'Agenda europea per la cultura, il proposito è quello di »sfruttare il potere della cultura per la coesione sociale e il benessere«. In linea con questa indicazione, abbiamo il dovere di »sostenere la creatività«, le »relazioni culturali internazionali« e di investire sul potenziamento di quella rete di conoscenza e di formazione, di innovazione e di lavoro, che sola può offrire al Continente un destino all'altezza dell'attesa dei i suoi popoli. A cominciare dalle generazioni più giovani, che meglio di altri sanno come il profilo europeo sia essenziale alla loro identità. Essere europei è, oggi, parte ineliminabile delle nostre stesse
identità nazionali. Nel giorno atteso di inaugurazione del suo ruolo di Capitale europea della cultura, questo - ha concluso il Presidente della Repubblica - è lo sguardo verso il futuro che volgiamo da Matera».

«Nel Mediterraneo si giocheranno partite decisive per il suo destino e per quello del pianeta», ha detto ancora Mattarella nel suo intervento. «La cultura costituisce il tessuto connettivo della civiltà europea. Non cultura di pochi, non cultura che marca diseguaglianza dei saperi - e dunque delle opportunità - ma cultura che include, che genera solidarietà; e che muove dai luoghi, dalle radici storiche», ha detto ancora il presidente della Repubblica. Secondo il Capo dello Stato, «l'idea stessa di Europa si fonda, in misura fondamentale, sul valore riconosciuto alla
cultura delle sue genti. Le scoperte scientifiche, la poesia, il pensiero filosofico, la vivacità letteraria, le arti,
l'urbanistica hanno dato origine a modelli di vita. Pur nelle sue specifiche e importanti diversità, il nostro Continente è stato capace di dare al mondo un grande patrimonio condiviso di civiltà e di risorse, tanto - ha evidenziato Mattarella - da far risultare nella storia - e tuttora - indispensabile il suo contributo protagonista per il futuro stesso della intera comunità umana».

«Da uomo del Sud, da presidente del Consiglio ho fiducia che dal riscatto di Matera parta il riscatto dell'intero Sud, perché il futuro sia qui», ha detto Conte, «Servono - ha aggiunto - investimenti che il Governo sosterrà». «Matera non è solo passato, ma è anche futuro. Matera è una città che trae dai Sassi la linfa per proiettarsi nel futuro. Molti giovani che in passato trovavano il loro futuro altrove, sono tornati a casa, favoriti dall'incremento della domanda turistica». È «responsabilità del Governo investire al Sud e per il Sud» . «Da qui deve partire un progetto di più ampio respiro per tutto il Meridione». «Matera è di una bellezza che il mondo ci invidia». «Questa città offre una dimostrazione importante dell'estetica. E i Sassi - ha aggiunto - confermano i tratti enigmatici della bellezza».

«Stiamo parlando con La Scala per fare qualcosa a Matera. La Scala mi ha spiegato che c'è la possibilità di fare a distanza, fuori Milano, dei pezzi di opera, opere condensate, che durano un'oretta invece di tre ore», ha detto il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli. Per la Cava del Sole il Mibac ha investito 5 milioni di euro per renderla agibile in modo stabile per i grandi eventi all'aperto e al chiuso all'interno del nuovo centro polifunzionale. (il messaggero.it)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Top Stories

Grid List

WASHINGTON, accordo da 6 mln su morte Neil Armstrong

Mondo

Libia, sequestrato peschereccio italiano

Mondo

Wall Street Journal, Usa aprono indagine antitrust su big hi-tech

Tecnologia

Firmato nuovo contratto medici

Italia

TREBISACCE PUNTA A DIVENTARE CITTÀ NEL TURISMO SPORTIVO

Cosenza

MACERATA, terremoto: tecnici, pronti a serrata

Italia

San Giovanni in Fiore (CS). Parte con Miss Italia sul Lago l'Estate Florense

Cosenza

CINEMA: Pupi Avati a serata finale Magna Graecia Film Festival

Catanzaro

E' morta Ilaria Occhini, volto dolce del cinema

Italia

Conte: 'La Tav si farà, non realizzarla costerebbe più che farla'

Politica

I pm: rogatoria per cercare conti del Carroccio a Mosca

Politica

MILANO, Renzi, Salvini faccia un selfie-querela

Politica

REGIONE CALABRIA, Microcredito per l'Occupazione e l'Inclusione (MOI)

Calabria

Mercato box e posti auto

Economia

MERCATO IMMOBILIARE TURISTICO CENTRO SUD - ESTATE 2019

Economia

Firmato nuovo contratto medici

Italia

Sos caldo, giovedì triplicate le città da bollino rosso

Salute e Benessere

LA TIROIDE. Così piccola, così funzionale

Salute e Benessere

Wall Street Journal, Usa aprono indagine antitrust su big hi-tech

Tecnologia

Luna: proposta impronta di Armstrong patrimonio umanità

Tecnologia

Luna, dopo 50 anni l'eredità dell'Apollo 11

Tecnologia

Quadarella trionfa nei 1.500, primo oro azzurro a Gwangju

Altri Sport

FIFA Qualifier: l’Italia s’impone 5-2 sul Kazakistan

Altri Sport

La Calabria cambia passo ''La Ciclovia della Magna Grecia per-correre in bellezza''

Calabria

In Italia arriva l'hamburger vegetale che sembra fatto di carne

Cucina

Calabresi nel mondo, Concerto Ciccio Nucera a Toronto

Amici all'Estero

RAI Italia 10 febbraio 2019, Cristina Borruto ospite del proramma ''Cristianita'''

Amici all'Estero

Tour in Italia dell'ambasciatrice Culturale Cristina Borruto oggi ospite in Rai

Amici all'Estero

ANDAMENTO DELLE CONSISTENZE III trimestre 2018

Immobiliare

Case localita' turistiche: mare, lago e montagna

Immobiliare

PREVISIONI MERCATO NON RESIDENZIALE 2019

Immobiliare

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-ct-cca-001