INDONESIA, sepolture di massa, c'e' rischio epidemie. Oltre 1200 morti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Mar, Set
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

INDONESIA, sepolture di massa, c'e' rischio epidemie. Oltre 1200 morti

Indonesia, terremoto e tsunami: almeno 380 morti

Mondo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il terremoto di magnitudo 7,5 ha colpito la parte centrale dell'isola di Sulawesi. Soccorritori sul posto, ma il bilancio rischia di salire. Appello dei medici: "Siamo a corto di personale"  

Paura in Indonesia, terremoto provoca tsunami che spazza via case, morti e dispersi
Paura in Indonesia, terremoto provoca tsunami che spazza via case, morti e dispersi

 

Sono 1.203 i corpi finora ritrovati tra Palu e Donggala, sull'isola indonesiana di Sulawesi, colpita venerdì scorso da due terremoti e uno tsunami. Lo riferisce l'ong indonesiana Aksi Cepat Tanggap. Oltre 1200 morti, sepolture di massa per evitare malattie e l'inevitabile sensazione che alla fine le vittime si conteranno a migliaia. A due giorni dal terremoto di magnitudo 7.5 e dallo tsunami che hanno colpito la costa occidentale del centro dell'isola di Sulawesi, in Indonesia continua la corsa contro il tempo dei soccorritori, nella speranza di trovare ancora in vita persone sotto le macerie. E' successo con almeno una ventina di superstiti, ma decine di chilometri di fascia costiera in direzione dell'epicentro non sono ancora stati raggiunti dalle squadre di soccorso. Quasi tutte le vittime accertate - al momento, ha fatto sapere la Farnesina, non risultano italiani coinvolti - sono state trovate a Palu, la capitale provinciale sulla punta della baia più duramente colpita dall'onda di maremoto. Ma i mezzi dell'esercito sono riusciti a farsi strada solo in aree limitate verso nord, e le notizie che giungono dalla città di Donggala (300mila abitanti), a soli 27 chilometri dall'epicentro, rimangono frammentarie. Le immagini dall'alto diffuse da una tv locale hanno mostrato devastazioni massicce e terreni allagati. E' possibile che il bilancio nella zona sia ancora più grave rispetto a quello accertato finora a Palu. Oxfam ha lanciato un appello per soccorrere circa 500mila persone, mentre le sue squadre stanno portando beni di prima necessità e a acqua pulita. Nel paese, intanto, ci si comincia a chiedere se questa tragedia poteva essere evitata. Nel mirino è finita soprattutto l'agenzia meteorologica nazionale, la Bmkg, che avrebbe annullato l'allerta troppo presto, poco più di 30 minuti dopo la prima scossa, ma a tsunami in corso. L'agenzia ha assicurato che l'allarme è cessato pochi minuti dopo la terza e ultima ondata. Le dimensioni della tragedia hanno portato anche il Papa oggi a guidare i fedeli in una preghiera per l'Indonesia. "Dio consola la popolazione colpita e sostiene gli sforzi di colore che sono al lavoro per portare aiuti", ha detto il pontefice. A Palu è arrivato anche il presidente indonesiano Joko Widodo, che ha visitato parte dei 17mila evacuati ospiti di rifugi improvvisati. "Dobbiamo fare molte cose presto, ma le condizioni non ce lo permettono", ha ammesso sconsolato il leader di Giakarta. I soccorritori lavorano senza sosta. I crolli degli edifici più alti, come il principale hotel cittadino e il maggiore centro commerciale, hanno bloccato al loro interno centinaia di persone. Un altro centinaio di dispersi è stato segnalato in un complesso residenziale. Anche nei rari casi in cui ci si imbatte in persone ancora coscienti, estrarle vive è un compito delicato. Durante il tentativo di salvataggio di una ragazza di 15 anni intrappolata sotto il cemento della sua casa, accanto ai cadaveri della madre e di una nipote, i soccorritori erano preoccupati che potesse annegare per colpa di un tubo che perdeva acqua in quello spazio angusto.Il rischio è che in città si crei una situazione di anarchia. Già questa mattina si segnalavano residenti che si servivano da soli alle pompe di benzina, e sciacalli che portavano a casa quel che potevano dal centro commerciale accasciatosi su se stesso, nonostante il pericolo di nuovi crolli anche a causa delle frequenti scosse di assestamento. Molte persone tornano alle loro case semi-distrutte per portare con sé il salvabile. A oltre 48 ore dal doppio disastro, mentre in città vengono lentamente ripristinate le forniture di acqua ed elettricità e molti feriti vengono curati in strada, il pericolo è che si sviluppino epidemie. Per questo i morti di Palu, la maggior parte dei quali non ancora identificati, saranno sepolti in massa. Un rimedio che rischia di diventare inevitabile anche nei prossimi giorni, man mano che le dimensioni della tragedia emergeranno con più chiarezza. (ANSA)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Top Stories

Grid List

RIO DE JANEIRO, incendio in ospedale, 11 morti

Mondo

Rosso Calabria al Villaggio "Passione Italia" di Lione

Calabria

L'America ricorda l'11 settembre. L'onda lunga delle vittime

Mondo

PALERMO, Mafia: 11 arresti per estorsione

Italia

LECCE, Mafia: sgominato clan nel Salento

Italia

BOLZANO, bimbo trovato morto scarpata

Italia

NICOTERA (VIBO VALENTIA), IL FESTIVAL DELL’OSPITALITA’ SI PRESENTA

Vibo Valentia

Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà: mai a sinistra, mai col Pd'

Politica

A Lampedusa la Ocean Viking, in Italia 24 migranti su 82

Italia

MILANO, incontro Cav-Salvini,opposizione insieme

Politica

MERCATO IMMOBILIARE MILANO I SEMESTRE 2019. TEMPI DI VENDITA SEMPRE PIU’ BREVI

Economia

Cala la disoccupazione al 9,9%. I nuovi assunti nel secondo trimestre sono 130 mila

Economia

SASSARI, ragazza di 24 anni muore di meningite

Italia

MILANO, asportato stomaco per errore, medici a processo

Salute e Benessere

POTENZA, morta durante intervento: medici assolti

Italia

Scoperta acqua su un pianeta simile alla Terra

Tecnologia

Alla Fiera Ifa anche monopattini elettrici e comandi vocali Mega-schermi tv anche da oltre 200 pollici e risoluzioni fin troppo futuristiche, evoluzioni nel campo dei comandi vocali, elettrodomestici che 'parlano' fra loro, cellulari pieghevoli o pronti per il 5G, tecnologia da indossare: nella sterminata gamma di prodotti in mostra all'Ifa di Berlino, la fiera dell'elettronica di consumo e dei dispositivi intelligenti più importante d'Europa, sono queste le tendenze principali. Ad attirare l'attenzione per dimensioni, immagini in movimento ed esplosione di colori sono anche quest'anno i mega-schermi televisivi proposti da giganti come Sony e LG con risoluzione 8k, quindi 16 volte maggiore rispetto a un FullHD. Samsung ne espone uno - per un target business, quindi destinato alle aziende - da monumentali 219 pollici: E uno, luxury, per private manie di grandezza da 146": anche gli schermi da 'solo' 98" sono uno spettacolo per gli occhi sebbene manchino ancora film e serie realizzati per questa tecnologia. Nel tripudio di offerte dei quasi 1.950 espositori annunciati ci sono anche proposte mirate alla qualità della vita e al rispetto dell'ambiente come i monopattini elettrici dell'italiana Nilox. Nella smart home del futuro ormai presente in cui gli elettrodomestici interagiscono, spicca un'asciugatrice Bosch a cui la connessa lavatrice dice quanto bagnato è il capo da asciugare e quindi quanto lungo e intenso deve essere il processo. Seguendo la tendenza "hand free" che sta decretando la fine dei telecomandi, sostituiti da quelli vocali anche se ci sono segni di stanchezza del mercato (-9,3%), Amazon e Grundig hanno appena presentato un nuovo televisore che si accende seguendo ordini impartiti da qualsiasi punto della stanza.

Tecnologia

Pelle magnetica per i computer indossabili

Tecnologia

Arrestati 12 capi ultras della Juventus

Calcio

Serie A: il Milan passa a Verona. Atalanta-show, Roma si sblocca

Calcio

Serie B: risultati e classifica della 3/a giornata del campionato

Calcio

Scongelare la carne: i trucchi per farlo nel modo giusto!

Cucina

In Italia arriva l'hamburger vegetale che sembra fatto di carne

Cucina

Calabresi nel mondo, Concerto Ciccio Nucera a Toronto

Amici all'Estero

RAI Italia 10 febbraio 2019, Cristina Borruto ospite del proramma ''Cristianita'''

Amici all'Estero

Tour in Italia dell'ambasciatrice Culturale Cristina Borruto oggi ospite in Rai

Amici all'Estero

ANDAMENTO DELLE CONSISTENZE III trimestre 2018

Immobiliare

Case localita' turistiche: mare, lago e montagna

Immobiliare

PREVISIONI MERCATO NON RESIDENZIALE 2019

Immobiliare

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-ct-cca-001