Nuova Zelanda: L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mer, Giu
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Nuova Zelanda: L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee

Nuova Zelanda: L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee

Mondo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Killer minacciato in carcere. Facebook rimuove 1,5 milioni di video dell'attentato

Nuova Zelanda: L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee
Nuova Zelanda: L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee

 

I numeri della prima strage in diretta social della storia del terrorismo fanno paura. Non solo quelli delle vittime, 50 morti e più di trenta feriti, anche quelli dei fan della morte in streaming, mentre dall'Isis e dall'intera galassia jihadista arriva la promessa della vendetta contro i "crociati". Dopo il massacro 2.0, anche il fuoco incrociato - per ora solo di post - del terrorismo islamico arriva via internet. In un messaggio del 15 marzo condiviso su Telegram gruppi affiliati ad Al Qaida parlano del massacro in Nuova Zelanda come di "guerra dei crociati" contro i musulmani e promettono di rispondere con il "linguaggio del sangue".

Sul canale Telegram filo Isis Al-Asyaf Al Baghdadi, l'appello è "a versare il sangue dei crociati", mentre altri siti citati dal Site incitano ad attaccare "le chiese" in segno di reciprocità. Rahel, altro canale Telegram vicino al Califfato, posta una foto che mostra un fucile, una bandiera nera dell'Isis e una cintura suicida con vari messaggi scritti sopra secondo lo stesso schema usato dal killer Brenton Tarrant che aveva inciso sulle proprie armi i nomi degli 'eroi' simbolo delle guerre contro i musulmani, da Poitiers a Lepanto: il re franco Carlo Martello, il doge Sebastiano Venier, l'ammiraglio veneziano Marco Antonio Bragadin scuoiato vivo dai musulmani. Tutti nomi scritti con il pennarello bianco sui due mitra imbracciati dall'uomo per la sua carneficina. "La vendetta arriverà presto", promettono ora i jihadisti, "avete aperto i cancelli dell'inferno sulla vostra isola".

Brenton Tarrant, l'australiano di 28 anni autore della strage di venerdì in due moschee di Christchurch, è nel mirino delle gang criminali locali che minacciano ritorsioni contro di lui in carcere. Lo riferisce il New Zealand Herald. "Anche noi abbiamo amici in prigione", ha detto uno dei membri di una banda all'Herald, lasciando intendere una minaccia.

I membri di una gang locale sono andati ieri a offrire il loro sostegno alle famiglie delle vittime fuori da una scuola: "Siccome sono venuti in Nuova Zelanda, adesso sono dei nostri. Sono la nostra gente", hanno spiegato aggiungendo che quello che Tarrant ha fatto "è stato disgustoso", "sbagliato in ogni modo possibile". Anche un avvocato penale, Kim Workman, ha dichiarato di aver saputo da una fonte indipendente che Tarrant potrebbe essere in pericolo in carcere. "L'unica cosa da fare - ha suggerito - è che l'amministrazione penitenziaria lo metta in isolamento e lo tenga in regime carcerario separato".

"In questi giorni - ha detto il Papa all'Angelus - al dolore per le guerre e i conflitti che non cessano di affliggere tutta l'umanità, si è aggiunto quello per le vittime dell'orribile attentato contro due moschee a Christchurch, in Nuova Zelanda". "Prego per i morti e i feriti e i loro familiari - ha aggiunto il Pontefice -. Sono vicino ai nostri fratelli musulmani e a tutta quella comunità, e rinnovo l'invito ad unirsi con la preghiera e i gesti di pace per contrastare l'odio e la violenza".

Intanto la responsabile di Facebook Nuova Zelanda ha fatto sapere che "nelle prime 24 ore, abbiamo rimosso 1,5 milioni di video dell'attacco in tutto il mondo, di cui oltre 1,2 milioni sono stati bloccati mentre venivano caricati".

"Per rispetto alle persone colpite da questa tragedia e le preoccupazioni delle autorità locali, stiamo rimuovendo anche tutte le versioni editate del video che non contengono contenuti grafici".

"Continuiamo a lavorare giorno e notte per rimuovere questi contenuti, usando una combinazione di tecnologia e persone", ha assicurato Garlick. Venerdì Facebook era finito al centro delle polemiche perché non era stato in grado di fermare il video di Brenton Tarrant in diretta per ben 17 minuti. (ANSA)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Top Stories

Grid List

Terremoto in Cina di magnitudo 6, almeno 12 morti: fuga dei turisti dagli hotel

Mondo

Olanda: Noa si è lasciata morire. Papa, una sconfitta per tutti

Mondo

AUSTRALIA, spari in hotel a Darwin, almeno 5 morti

Mondo

LAMPEDUSA (AGRIGENTO), migranti: in 45 recuperati sotto costa

Italia

RAVENNA, bimbo di 4 anni muore a Mirabilandia, possibile annegamento

Italia

Maturità 2019, prova di italiano. Tutte le tracce: Ungaretti, Stajano e Sciascia. Ma anche Dalla Chiesa e Bartali

Arte e Cultura

All'asta pistola suicidio di Van Gogh

Arte e Cultura

Maturità 2019, prova di italiano. Tutte le tracce: Ungaretti, Stajano e Sciascia. Ma anche Dalla Chiesa e Bartali

Arte e Cultura

ROMA. La notte 'Perfect' di Ed Sheeran

Italia

Conte accelera e invia lettera a Ue: 'Serve equilibrio tra stabilità e crescita'

Politica

Di Battista: se cade governo mi candido

Politica

Fi, Berlusconi:Carfagna-Toti coordinatori

Politica

CALABRIA, in crescita auto green, +42,1

Calabria

Estate, primo calo delle prenotazioni in 5 anni Assoturismo-Cst, previste 2 milioni di presenze in meno

Italia

Industria: produzione aprile cala 0,7%, su anno -1,5%

Economia

Mini rivoluzione per la pressione degli anziani, le cure diventano soft

Salute e Benessere

Nas nei ristoranti etnici, la metà è irregolare

Italia

Ogni settimana mangiamo 5 grammi plastica, una carta di credito

Salute e Benessere

Ruote treni parlanti, avvisano dei guasti

Tecnologia

In Italia la sede di un supercomputer del futuro

Tecnologia

Commercio elettronico ad aprile boom per la spesa online

Tecnologia

Francesco Totti, l'addio al veleno alla Roma: 'Mi volevano fuori e ci sono riusciti'

Calcio

Mondiali donne: Italia-Brasile 0-1

Calcio

Totti ha deciso, sarà addio alla Roma

Calcio

In Italia arriva l'hamburger vegetale che sembra fatto di carne

Cucina

RAI Italia 10 febbraio 2019, Cristina Borruto ospite del proramma ''Cristianita'''

Amici all'Estero

Tour in Italia dell'ambasciatrice Culturale Cristina Borruto oggi ospite in Rai

Amici all'Estero

ANDAMENTO DELLE CONSISTENZE III trimestre 2018

Immobiliare

Case localita' turistiche: mare, lago e montagna

Immobiliare

PREVISIONI MERCATO NON RESIDENZIALE 2019

Immobiliare

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-ct-cca-001