Multimedia - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

"Io penso che 'il centrodestra di governo', sia quello che governa con i partiti di centrodestra, non con la sinistra, quindi il centrodestra di governo, per come lo intendo io, deve ancora arrivare". Lo dice Giorgia Meloni, in una intervista all'AdnKronos, ribadendo come la definizione che Lega e Fi si sono attribuiti ("centrodestra di governo") non la convinca. Il centrodestra di governo "arriverà, se gli italiani lo vorranno, quando in Italia tornerà la democrazia", dice con riferimento al voto delle prossime elezioni politiche. 

 

"Draghi ha richiamato il ruolo della Ue per la gestione dei flussi migratori? Noi riteniamo che l'Europa sia importante soprattutto per impedire le partenze, non è una politica 'umana' quella di far fare i miliardi alla mafia degli scafisti, che sono gli schiavisti del terzo millennio, facendo arrivare in Italia e Europa persone che nella stragrande maggioranza dei casi non scappano dalla guerra, magari lasciando morire chi vive in guerra". Lo dice Giorgia Meloni, intervistata dall'AdnKronos, commentando le parole del premier Draghi, che alla Camera, ha indicato le linee guida del governo in tema di flussi migratori, parlando di "una politica equilibrata efficace e umana". 

 

"L'obiettivo del mio libro? Ho scritto 'Io sono Giorgia', perché almeno si potesse criticare chi sono davvero, so che a tanti non piaccio, ma troppo spesso ho sentito parlare di me non riconoscendomi nella persona di cui si parlava". Così Giorgia Meloni, intervistata dall'AdnKronos, parla del suo volume, appena uscito in libreria e al centro del dibattito.  

 

Sul Copasir "non so più come andrà a finire, non ho certezze e questa non è una buona notizia, in uno stato democratico, quando ci sono delle regole scritte, delle leggi, quelle dovrebbero essere certezze". Lo dice Giorgia Meloni, intervistata dall'AdnKronos, sul tema della presidenza del Copasir, attualmente in mano alla Lega, nonostante la legge preveda che tocchi alle forze di opposizione. 

 

In queste ore "sto sentendo Albertini e Bertolaso, ho sempre detto che da parte di Fratelli d'Italia non c'erano veti su nessuno, semplicemente noi vogliamo vincere, quindi ci siamo presi il tempo necessario per fare tutte le valutazioni del caso". Lo dice Giorgia Meloni, intervistata dall'AdnKronos, sul tema delle candidature per le prossime comunali, a partire da Roma e Milano. 

 

"Ormai mi aspetto poco, francamente Draghi sul tema delle riaperture è stato deludente, la sua è stata una politica più 'chiusurista' di quella di Conte". Lo dice Giorgia Meloni, in una intervista all'AdnKronos, parlando delle decisioni attese lunedì, dopo la cabina di regia di Palazzo Chigi, chiamata a valutare l'allentamento eventuale delle misure restrittive anti-covid.

 

"Iniziamo a fare da noi, che l'Italia faccia l'Italia. Io non chiedo i miracoli, ma che l'Italia si comporti come la Spagna, come la Grecia, come laFrancia, come Malta, come tutti i Paesi che difendono in autonomia propri confini. Non possiamo essere il campo profughi perche' e' l'estate della ripresa post Covid". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Catania per l'udienza preliminare del caso Gregoretti.  

 

Streaming illegale, maxi operazione della Polizia di Stato contro la pirateria audiovisiva finalizzata al contrasto del fenomeno delle IP TV illegali in Italia. I provvedimenti sono stati eseguiti in diverse città italiane e sono stati impiegati nell’operazione più di 200 specialisti provenienti da 11 Compartimenti regionali della Polizia Postale (Catania, Palermo, Reggio Calabria, Bari, Napoli, Ancona, Roma, Cagliari, Milano, Firenze, Venezia) che operando sul territorio di 18 province, hanno smantellato la complessa infrastruttura criminale, sia sotto il profilo organizzativo che tecnologico. 

 

In occasione del suo 50esimo anno di attività, il Centro Ricerche e Studi di Amplifon si racconta in un convegno nazionale, tra obiettivi raggiunti e nuove sfide per il futuro. Quattro giorni di lavoro con al centro i traguardi della ricerca in Otorinolaringoiatria e Audiologia in Italia e le prospettive future, in un contesto rapidamente cambiato anche e non solo a causa della pandemia da Covid-19. 

 

La professoressa Grazia Daniela Femminella, Professore Associato Dipartimento Geriatria di Medicina Traslazionale, si sofferma sull’importanza che l’approccio multidisciplinare rappresenta nella geriatria e nel rapporto con il paziente. È proprio il geriatra il primo a poter notare un deficit nel paziente per poi rivolgersi a uno specialista. 

Sottocategorie