Tifosi Inter al Duomo, Lopalco: "Inevitabili catene di contagio con grandi folle" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
08
Sab, Mag

Tifosi Inter al Duomo, Lopalco: "Inevitabili catene di contagio con grandi folle"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"I grandi assembramenti, inevitabilmente, possono innescare catene di contagio. In particolare, da una situazione di quel genere si possono facilmente attivare focolai intra-familiari". E' questo il timore di Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia, all'indomani della festa per lo scudetto

dell'Inter, ieri a Milano. Manifestazioni del genere "vanno evitate in situazioni di circolazione virale sostenuta, come è ancora quella attuale". 

Per quanto riguarda "la vaccinazione a scuola, si è dimostrata in passato molto efficiente. E' il modo migliore per raggiungere bambini e adolescenti" aggiunge Lopalco all'Adnkronos Salute, commentando le dichiarazioni del commissario per l'emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, che ipotizza la vaccinazione ai ragazzi nelle scuole.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002