Insetto come cibo, chef Bowerman: "Fonte alternativa proteine per Paesi poveri" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
10
Lun, Mag

Insetto come cibo, chef Bowerman: "Fonte alternativa proteine per Paesi poveri"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"In Italia non c'è bisogno di farina di insetti, ma il messaggio culturale è importante per aiutare a introdurre la farina di insetti o gli insetti nelle nazioni che hanno bisogno di fonti di proteine alternative alla carne e al pesce". Così la chef stellata Cristina Bowerman commenta ad Adnkronos l'autorizzazione Ue

all'uso della tarma della farina come alimento. 

"A lungo termine e in prospettiva la farina di insetti potrebbe anche essere una soluzione per la sostenibilità ambientale. Gli allevamenti di insetti, malgrado l'alto contenuto proteico, occupano meno spazio e inquinano molto meno di quelli animali", prosegue Bowerman. 

"Questo non significa che finiremo a mangiare cavallette o bachi da seta, ma iniziare ad aprire la mente sul fenomeno potrebbe aiutare la creazione di start up e imprese di produzione che possono creare prodotti altamente proteici da inviare o insegnare a produrre in paesi molto più poveri". 

"Sono uscita, sto andando al ristorante e sta piovendo" commenta la chef con una battuta all'AdnKronos le riaperture decise dal governo. "Si può riaprire l'interno dei locali con il rispetto delle misure di sicurezza e la chiusura alle 22 non ha davvero alcun senso", prosegue Bowerman. Nel mirino della chef stellata infatti finiscono gli assembramenti all'aperto: "Finché non prenderanno la decisione di eliminare l'utilizzo dell'alcool in strada a qualsiasi ora del giorno e della notte non vedremo miglioramenti. La curva dei contagi è aumentata tra i giovani e lo sa perché? Sono i giovani che vanno fuori a bere all'aperto", conclude Bowerman. 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002