Giustizia: ministero, da Cts ok a concorso magistratura, prove a metà luglio - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Mar, Mag

Giustizia: ministero, da Cts ok a concorso magistratura, prove a metà luglio

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ricevuto il parere positivo del Comitato tecnico scientifico, il ministero della Giustizia sta lavorando a pieno ritmo, per consentire che le prove scritte del concorso per magistratura (concorso per 310 posti di magistrato ordinario, indetto con d.m. 29 ottobre 2019) si possano svolgere giovedì 15 e venerdì 16 luglio

contemporaneamente in sei sedi, dislocate in diverse regioni del nord, del centro e del sud Italia. La ministra Marta Cartabia ha firmato giovedì scorso il decreto ministeriale, previsto dall’art. 11, decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, che disciplina le modalità operative di svolgimento delle prove.  

Il diario analitico delle prove scritte sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 maggio 2021, data nella quale saranno comunicate ufficialmente, oltre alle date di svolgimento delle prove scritte, le date per la consegna dei codici, nei tre giorni precedenti (dal 12 al 14 luglio). Se l’iter procedurale sarà confermato, il prossimo 28 maggio i 13.281 candidati conosceranno le date e la sede presso la quale dovranno sostenere le prove concorsuali. Per questo concorso per magistratura, è in corso al Ministero una complessa istruttoria, con un notevole sforzo organizzativo. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002