Omofobia, Ostellari: "Ddl Zan e Ddl Ronzulli esaminati insieme" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Mer, Giu

Omofobia, Ostellari: "Ddl Zan e Ddl Ronzulli esaminati insieme"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il ddl Zan già approvato dalla Camera e il testo presentato dalla senatrice di Fi Licia Ronzulli cammineranno parallelamente in commissione Giustizia al Senato. Lo ha deciso il presidente della commissione, il leghista Andrea Ostellari, scatenando le proteste del centrosinistra che ha parlato senza mezzi termini di "strappo al

regolamento". 

Sul piano pratico, la decisione del presidente Ostellari imporrà la ridefinizione del calendario dei lavori, con una presumibile duplicazione dell'iter realizzato dalla Camera in prima lettura, quindi con nuove audizioni e una fase 'istruttoria' del testo. I tempi di approvazione di conseguenza si allungheranno. 

"Oggi in commissione Giustizia ho applicato l’art. 51 del regolamento del Senato e quindi ho congiunto il ddl Zan con il ddl Ronzulli-Salvini, che saranno trattati insieme" ha dichiarato Ostellari al termine della riunione della commissione Giustizia a Palazzo Madama. Una decisione, come detto, contestata dal Pd, poiché il ddl Ronzulli è "un testo abrogativo, un testo in antitesi" al ddl Zan, ha argomentato la senatrice Anna Rossomando. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002