Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Dom, Mag
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Notizie giuridiche, leggi e sentenze

Notizie giuridiche, leggi e sentenze

Notizie Giuridiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 Notizie giuridiche

Notizie giuridiche, leggi e sentenze

Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.

Il notiziario di Studiocataldi.it aggiornato quotidianamente
  • Elezioni, ecco le agevolazioni sul viaggio
    di Gabriella Lax – Sconti sulle tariffe per chi viaggia per votare, domani 26 maggio, in occasione dell'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, le elezioni suppletive della Camera dei deputati nei collegi uninominali 04 e 06 della Circoscrizione Trentino-Alto Adige, il turno ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario e nelle regioni a statuto speciale ed elezioni del presidente e del consiglio regionale del Piemonte. Leggi Elezioni europee come si vota Elezioni, ecco le agevolazioni per chi viaggiaAgevolazioni per i viaggi ferroviariAgevolazioni autostradaliAgevolazioni per l'acquisto di biglietti aereiAgevolazioni per i viaggi via mareElezioni, ecco le agevolazioni per chi viaggia[Torna su] Le agevolazioni tariffarie per i vi...
  • Partita Iva estera
    di Valeria Zeppilli – Ogni partita Iva è composta da un codice identificativo, la cui struttura varia da paese a paese. Operare in uno Stato con una partita Iva estera è quindi un'attività che non passa inosservata ma che salta subito agli occhi e che può comportare dei problemi. Partita Iva estera: la doppia imposizione Partita Iva estera: i rischi Regimi fiscali agevolatiPartita Iva comunitariaPartita Iva estera: la doppia imposizione[Torna su] Molti lavoratori autonomi, infatti, pensano che aprendo una partita Iva all'estero possano sfuggire alla fiscalità italiana, che in alcuni casi può essere molto pesante, ma in realtà non è così. Infatti, sebbene operare in Italia con una partita Iva estera non sia vietato, occorre considerare che tale scelta comporta la doppia imposizion...
  • Risarcimento danni alla cenestesi lavorativa
    Avv. Francesco Pandolfi - Leggendo un titolo di questo tipo viene spontaneamente da chiedersi: che cos'è la cenestesi e, nello specifico, che cos'è il "danno alla cenestesi lavorativa"?Bene, per chiarire in estrema sintesi questi due concetti e poi comprenderne gli aspetti della risarcibilità nel caso di lesioni a seguito di un sinistro, vediamo cosa ci dice la magistratura civile in proposito. Il danno alla cenestesi lavorativaLa risarcibilità del danno alla cenestesi lavorativaIn praticaIl danno alla cenestesi lavorativa[Torna su]Il Tribunale ordinario di Cremona si è fatto carico di dare un profilo ai concetti di cui stiamo parlando, utilizzando la sentenza n. 303 del 6 giugno 2018.Ripensando a questa pronuncia, possiamo ora articolare e sviluppare il discorso affermando che mentre la c...
  • Pensioni: online il certificato ObisM
    di Redazione – E' disponibile online dal 10 maggio scorso sul sito Inps il certificato di pensione 2019, il cosiddetto ObisM. Il certificato, spiega l'istituto, "è stato pubblicato a conclusione delle operazioni di rideterminazione delle pensioni per l'anno 2019, rese necessarie dai nuovi criteri di rivalutazione introdotti dalla legge di bilancio per il 2019". Il certificato di pensioneCos'è il modello ObisMCedolino della pensioneIl certificato di pensione[Torna su] Il certificato di pensione riporta i dati anagrafici del pensionato, la sede Inps di competenze, categoria, numero certificato ed eventuale tutore o rappresentante legale. Il certificato fornisce, tra l'altro, i criteri di calcolo della perequazione automatica 2019, l'importo mensile lordo della rata di gennaio e della...
  • Canapa legale
    di Valeria Zeppilli - Con la legge numero 242/2016, la produzione industriale della canapa è stata legalizzata in Italia, sebbene con determinati limiti. Canapa legale: i limiti per la coltivazioneCanapa legale in medicinaCanapa legale nell'industria cosmeticaCanapa legale nell'industria alimentareCanapa legale: incentivi Canapa legale: i limiti per la coltivazione[Torna su] In particolare, perché una coltivazione di canapa possa dirsi legale, il principio attivo THC non può superare lo 0,2%, che può arrivare anche allo 0,6% in caso di produzione industriale. Inoltre, il coltivatore deve necessariamente utilizzare per la sua coltivazione delle sementi certificate. Non è più obbligatoria la comunicazione preventiva di inizio attività, sebbene la stessa è ancora oggi consigliabil...
  • Inps su Facebook: attenti alle pagine fake
    di Redazione – Sono 4 le pagine tematiche ufficiali Inps su Facebook. Pagine destinate a rendere migliore e più immediato "il dialogo con cittadini e utenti" tramite i canali social, anche nella P.A. Ma sono tanti i contenuti fake che diffondono notizie false o prive di fondamento. È questo il messaggio che la nota pubblicata sul sito dell'istituto di previdenza vuole trasmettere attenzionando gli utenti dai falsi. Inps su Facebook: come riconoscere le pagine ufficiali Ma come riconoscere le pagine ufficiali? Le quattro pagine tematiche precisa l'istituto sono le seguenti: - Inps Giovani - Inps per la Famiglia - Inps per i Lavoratori Migranti - Inps – Credito e Welfare dipendenti pubblici Ognuna è contrassegnata "con una spunta grigia, indicativa dell'autenticità del...
  • Locazione finanziaria: chi paga il bollo auto?
    Avv. Alessandro Sgrò - Prima dell'entrata in vigore della legge n. 125/2015 (di conversione del D.L. n. 78/2015) nelle aule delle Commissioni Tributarie andava in scena, pressoché quotidianamente, l'annosa lite tra i difensori dei contribuenti (società di leasing) e quelli delle Regioni sull'individuazione del soggetto passivo della tassa automobilistica in caso di contratto di locazione finanziaria. Infatti, il dubbio era incentrato sul significato da attribuire all'art. 5 comma 29 del D.L. n. 953/1982 che indicava i soggetti passivi della tassa nei "proprietari, usufruttuari, acquirenti con patto di riservato dominio, ovvero utilizzatori a titolo di locazione finanziaria". Secondo la tesi difensiva delle società la debenza spettava all'utilizzatore del veicolo nel caso vi fosse in e...
  • Disabilità a scuola: arrivano le nuove norme sull'inclusione scolastica
    di Gabriella Lax – Coinvolgimento dell'intera comunità scolastica nei processi inclusivi e rivisitazione della composizione delle commissioni mediche per l'accertamento della condizione di disabilità. Queste alcune delle novità che riguardano l'inclusione scolastica. Inclusione scolastica disabili, famiglie più coinvolte Secondo il ministro Bussetti la vera novità è che le famiglie saranno realmente coinvolte. Il nuovo decreto legislativo, che in consiglio ha superato un primo esame nei giorni scorsi, introduce disposizioni integrative e correttive al d.lgs. 66/2017 con lo scopo, come chiarisce la nota di Palazzo Chigi, di «assicurare una maggiore partecipazione dei portatori di interessi nelle decisioni concernenti le misure educative a favore degli alunni con disabilità e a garan...
  • Fisco: meno care le cartelle pagate in ritardo
    di Gabriella Lax – Meno care le cartelle pagate in ritardo. Dal prossimo 1° luglio gli interessi di mora saranno più bassi per chi versa in ritardo gli importi relativi alle cartelle di pagamento. Fisco: dal 1° luglio interessi di mora al 2,68% Il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate (n. 148038/2019 sotto allegato) porta dal 3,01% (stabilito dal precedente provvedimento del 10 maggio 2018) al 2,68% il tasso su base annua per gli interessi di mora dovuti in caso di versamento delle cartelle di pagamento oltre i 60 giorni dalla notifica. Ricordiamo che chi riceve una cartella di pagamento e non effettua il versamento decorsi 60 giorni dalla notifica, dovrà pagare gli interessi di mora. Secondo quanto stabilito dall'articolo 30 del Dpr n. 602/1973, gli interessi sono...
  • Trattamento sanitario volontario
    di Valeria Zeppilli – Il trattamento sanitario volontario (anche denominato TSV) è l'insieme delle procedura sanitarie alle quali viene sottoposta una persona che, affetta da un disturbo psichico, decide volontariamente di essere ricoverata presso il servizio psichiatrico di diagnosi e cura dell'azienda sanitaria di riferimento, presso una casa di cura accreditata o presso una clinica psichiatrica volontaria per farsi curare e tentare di superare o alleviare i suoi disturbi. Come attivare un trattamento sanitario volontarioIn cosa consiste il TSVDal TSV al TSOCome attivare un trattamento sanitario volontario[Torna su] Il trattamento sanitario volontario è attivato su proposta del medico curante o si istanza diretta dell'interessato, previa indicazione del medico del Centro di salute me...
  • Ztl: multe nulle se la segnaletica è poco visibile
    di Lucia Izzo - Oltre 80 verbali, tutti notificati lo stesso giorno a un solo automobilista per avere, in appena due mesi, transitato in una zona a traffico limitato della città. Tutti cancellati con un colpo di spugna dal Giudice di Pace di Brindisi con la sentenza n. 2013/2018 (qui sotto allegata) in quanto contravvenzioni illegittime a causa dei cartelli "poco visibili" posti ai varchi d'accesso alla ZTL. La vicendaZTL: necessaria una segnaletica idoneaSegnali stradali: il Comune deve garantire uno spazio di avvistamentoLa vicenda[Torna su]Anzi, secondo il giudice sarebbe stato il Comune a incorrere in una violazione del Codice della Strada nella parte in cui reca puntuali prescrizioni relative alla "visibilità dei segnali".Il magistrato brindisino accoglie, dunque, le doglianze dell'av...
  • Illecita la collocazione di un portico sul marciapiede del condominio
    Avv. Paolo Accoti – E' noto che, ai sensi dell'art. 1102 Cc, ciascun condomino può servirsi della cosa comune, a patto che non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti al condominio di farne parimenti uso secondo il loro diritto. Pertanto, una tale possibilità è concessa fino a quando ciò non impedisca il godimento del medesimo bene da parte degli altri condòmini, conseguentemente, qualora un condomino, proprietario di un locale commerciale esercente l'attività di ristorazione ubicato al piano terra, realizzi sul marciapiede antistante l'anzidetto ristorante un portico stabilmente agganciato alle solette dei balconi soprastanti, al fine di agevolare l'accesso alla clientela, pur non impedendo di fatto il transito degli altri condòmini, viola comunque l'art. 110...

 

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook

il Centro Tirreno - Quotidiano online
Meteo