Politica - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Dom, Gen

Politica

Le notizie dal mondo politico: aggiornamenti, sondaggi, analisi e approfondimenti

"Nella decisione del centrodestra c’è un primo punto assolutamente chiaro, non c’è nessun diritto di precedenza che il centrodestra può vantare per indicare il presidente della Repubblica". Lo ha detto Enrico Letta alla Direzione e ai gruppi del Pd. 

"Si è confuso un atto rispettoso delle

"Oggi alla riunione del centrodestra" sul Quirinale "c'è stata una indicazione di Berlusconi a metà, perché deve verificare i numeri. E' un passo indietro per loro nella candidatura di Berlusconi, che oggi ha fatto un passo indietro". Matteo Renzi, leader di Italia Viva, alla riunione dei grandi elettori del partito si

"Noi non mettiamo veti nei confronti di nessuno, non si capisce perché la sinistra, che negli ultimi 30 anni ha scelto presidenti della Repubblica appartenenti all'area della sinistra, quando fuori e dentro il Parlamento il centrodestra è maggioranza si permette di dire questo sì o questo no. Io dialogo con tutti, ascolto

"Silvio Berlusconi alla Presidenza della Repubblica è per noi un’opzione irricevibile e improponibile. Il centrodestra non blocchi l'Italia. Qui fuori c'è un Paese che soffre e attende risposte, non possiamo giocare sulle spalle di famiglie e imprese". Così in un tweet il leader del M5S Giuseppe

Slitta alla settimana prossima la firma del Dpcm legato all'ultimo decreto che ha introdotto, il 5 gennaio scorso, l'obbligo vaccinale per gli over 50. Il Dpcm in questione deve dettagliare le realtà in cui non sarà richiesto il super green pass - quello che possono esibire i vaccinati o guariti da Covid - o il semplice green pass

E’ quello di Mario Draghi il nome che ricorre con maggiore frequenza nelle conversazioni degli italiani sui social network connesse all’elezione del nuovo presidente della Repubblica. E’ quanto emerge da un’analisi realizzata in esclusiva per l’Adnkronos tramite Human, l’esclusiva piattaforma di web e social

"'Ho avuto una vita bella, decisamente molto bella. E finirla a 65 anni è davvero troppo presto'. Questo mi dicevi solo due settimane fa, quando avevi capito già tutto, mentre noi giocavamo a nasconderci la realtà, sperando l'impossibile. Troppo presto davvero". E' un passaggio del ricordo che Alessandra Vittorini dedica al

L'ex segretario della Dc ed ex presidente del Consiglio, Ciriaco De Mita, è stato ricevuto questa mattina, alle 11, da Papa Francesco. Al centro del colloquio le questioni di politica internazionale, con particolare riferimento all'evoluzione dei processi democratici nel mondo, fino ad arrivare ad un approfondimento di temi legati

''Il vertice servirà a capire come allargare il campo, ovvero come proporre la candidatura di Berlusconi al Colle al di fuori del perimetro del centrodestra'', dice Lorenzo Cesa dopo aver sentito al telefono Silvio Berlusconi. Domani a Villa Grande, dunque, il Cav non scioglierà la riserva ma ribadirà la sua intenzione di

''L'uomo deve essere lione e golpe'', diceva Niccolò Machiavelli, consigliando al 'Principe' di usare l'astuzia della volpe e la forza del leone per sopravvivere alla giungla della vita. La 'metafora zoologica' è sempre stata uno dei must della politica nostrana e si conferma vera e propria arma di propaganda e marketing dei

Si definisce ''l'acchiappa farfalle di Silvio...''. Da oltre una settimana Vittorio Sgarbi sta facendo da vero e proprio segretario telefonico di Silvio Berlusconi, sia ad Arcore che a 'Villa Grande', a caccia di grandi elettori nella 'terra di mezzo' del Misto per sostenere la candidatura del Cav al Quirinale. ''Da quando Berlusconi mi ha

Avrebbe compiuto trent'anni il prossimo 17 maggio, visto che comparve nell'Aula di Montecitorio in occasione del settimo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica che si svolse in quella giornata del 1992. Ora, per garantire il rispetto delle norme sanitarie legate al Covid, il cosiddetto 'catafalco' verrà sostituito da