Politica - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Ven, Mag

"Personalmente sono tranquillo ma da italiano sono dispiaciuto: dover girare mezza Italia per tribunali e processi per aver difeso il mio Paese, mi sembra davvero surreale". Lo dice Matteo Salvini a 'Tg2 Post'. Per il leader della Lega arriverà venerdì, con ogni probabilità entro il primo pomeriggio, la decisione del gup di

Mario Draghi premier "una benedizione". A dirlo Matteo Renzi, ospite di Zapping su Radio Rai Uno. "Dove c'era Arcuri - spiega - c'è Figliuolo e la campagna di vaccinazione è partita. Ci sarà da fare una commissione d'inchiesta sulla gestione Covid. C'era Bonafede e ora c'è Cartabia e i grandi dossier sulla giustizia stanno cambiando passo.

"Conte leader M5s? Fino a ora ha fatto solo da mediatore tra M5s, Pd e Lega, non si è mai intestato alcuna battaglia politica. Vediamo quali sono le sue proposte e se e il caso di condividerle". Così Davide Casaleggio al Tg de La7.M5s:  

"I principi su cui io e mio padre abbiamo costruito questo progetto, la

Nessun compenso per la carica di Mario Draghi a presidente del Consiglio. E' quanto emerge dai dati pubblicati sul sito della presidenza del Consiglio e relativi agli adempimenti sulla trasparenza amministrativa. "Il sottoscritto Mario Draghi dichiara di non percepire alcun compenso di qualsiasi natura connesso all'assunzione della carica", si

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato l’ambasciatore Elisabetta Belloni Direttore generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, in sostituzione dell’attuale Direttore generale, prefetto Gennaro Vecchione. Lo si apprende da Palazzo Chigi.  

Draghi ha preventivamente informato della propria

Rousseau e Movimento 5 Stelle sono da mesi separati in casa. Ma l'Associazione di Davide Casaleggio bussa ancora alla porta dei parlamentari 5 Stelle e, tramite mail, continua a chiedere il saldo dei versamenti arretrati. Oggi i parlamentari M5S hanno ricevuto il sollecito per il pagamento della quota mensile a Rousseau. Messaggio accolto con

Su riaperture e coprifuoco, "la cabina di regia solo il 17? Nessun problema, quello che mi interessa è la sostanza, il risultato, cioè le riaperture": lo sottolinea Matteo Salvini all'AdnKronos, rispondendo sul tema delle eventuali modifiche a coprifuoco e riaperture, che sarà affrontata a Palazzo Chigi a partire da

"A Roma e Torino, due città dove nel 2016 il Pd ha straperso e dove sono andate al governo due sindache sul cui operato il nostro giudizio è negativo, non c’è possibilità di alcuna convergenza". Lo dice il segretario del Pd, Enrico Letta, in un'intervista a 'Il Messaggero'. 

"Il mio giudizio sulla

Assemblea congiunta dei parlamentari M5S, in videoconferenza, alla presenza del sottosegretario alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri. All'ordine del giorno il progetto per il ponte sullo stretto di Messina, tema che sta creando una forte spaccatura all'interno del Movimento 5 Stelle. 

"I dati degli iscritti sono degli iscritti e comunicarli a soggetti non legittimati come una società terza significherebbe violare la legge". Così l'Associazione Rousseau in un post dal titolo 'Le dieci fake news del giorno. La verità su quanto sta accadendo', replicando a chi chiede di cedere i dati degli iscritti per consentire nuove votazioni sulla governance e sul nuovo assetto del M5S. 

"Il ddl Zan rafforza la tutela esattamente come la legge sul femminicidio o sull'omicidio stradale. Eguaglianza non è solo parificare, ma anche proteggere. Avere una legge per tutti, ma anche vietare le discriminazioni". Lo dice all'Adnkronos il costituzionalista Alfonso Celotto rilevando che "è vero che la legge Mancino protegge già le categorie più deboli" ma "il ddl Zan è una disciplina di tutela rafforzata", "in cui non vedo rischi di reati di opinione" ma che di questo passo potrebbe finire "nelle secche delle calendarizzazioni".