Politica - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Gio, Mag

Politica

Le notizie dal mondo politico: aggiornamenti, sondaggi, analisi e approfondimenti

 

Arrivano nuove espulsioni alla Camera nelle file del M5S. Secondo quanto apprende l'Adnkronos, sono stati raggiunti dal provvedimento di espulsione dal gruppo i deputati che risultavano "assenti non giustificati" in occasione del voto di fiducia sul governo Draghi.

 

Una novità nella novità. La conferenza stampa sulle misure anti Covid in vigore dal prossimo 6 marzo si terrà, e sempre a Palazzo Chigi, ma a presiederla non sarà il premier Mario Draghi, che oggi firmerà il nuovo Dpcm.  

 

"Rispetto totale per Conte. Ma io ho lasciato il M5S non per l'assenza (in quel momento) di Conte. Ma per la presenza al governo con Draghi, PD, Berlusconi, Salvini, Bonino, Brunetta, Gelmini etc, etc".

 

In corso a palazzo Chigi la riunione della cabina di regia sulle nuove misure anti Covid. Al tavolo, con il premier Mario Draghi, i ministri e i rappresentanti del Cts per definire il nuovo Dpcm: sul tavolo, tra misure e restrizioni, il nodo scuola in un quadro complicato dall'impatto delle varianti Covid.

 

La polemica per i suoi rapporti con l’Arabia Saudita, la crisi del 5 Stelle, la rimozione di Arcuri. Sono alcuni dei temi toccati da Matteo Renzi in un'intervista a 'Il Giornale'. In particolare per il leader di Italia Viva, "stanno strumentalizzando la tragedia di Kashoggi perché non hanno altro a cui aggrapparsi in Italia.

 

Dopo Angelo Borrelli via anche Domenico Arcuri, mentre il premier Mario Draghi lima il nuovo Dpcm con le misure per limitare la diffusione del Covid e delle sue varianti e prepara la 'battaglia vaccini'.  

 

''Secondo gli esperti il vaccino Sputnik funziona benissimo'' ma è ''in attesa dell'approvazione da parte delle autorità europee...''. Silvio Berlusconi tifa per il vaccino russo anti Covid. E forse, forte del profondo rapporto di amicizia con Vladimir Putin, prova a fare pressing sul governo Draghi e sull'Europa, perché dia l'ok allo Sputnik.

E' arrivato a Roma versione astronauta, un grosso casco bianco con la visiera anti-Covid calata sul volto tirato. La foto è rimbalzata sui siti, ennesima provocazione dell'istrionico Beppe Grillo, da sempre sul piede di guerra con cronisti, cameramen e fotografi, i 'dead men walk' dell'informazione li ha sempre definiti sprezzante negli anni che hanno segnato l'ascesa e l'affermazione del M5S nel panorama politico italiano.