Politica - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Lug

Politica

Le notizie dal mondo politico: aggiornamenti, sondaggi, analisi e approfondimenti

 

Le dimissioni di Nicola Zingaretti da segretario Pd sono state un "trauma forte, anche sul piano umano e personale". Lo afferma Goffredo Bettini in una intervista al "Corriere della Sera" nella quale, affrontando la crisi che si è aperta nel partito e sulla ventilata soluzione che potrebbe essere affidata alla guida di Enrico Letta, dice: "Letta è una figura molto forte e competente. La stimo e la rispetto. Non avrei alcuna preclusione nel sostenerlo".  

 

Le dimissioni di Nicola Zingaretti da segretario Pd sono state un "trauma forte, anche sul piano umano e personale". Lo afferma Goffredo Bettini in una intervista al "Corriere della Sera" nella quale, affrontando la crisi che si è aperta nel partito e sulla ventilata soluzione che potrebbe essere affidata alla guida di Enrico Letta, dice: "Letta è una figura molto forte e competente. La stimo e la rispetto. Non avrei alcuna preclusione nel sostenerlo".  

alternate text

 

"Sicuramente siamo nel pieno della terza ondata" di Covid-19 "e i contagi continueranno a salire". Ma "ciò non significa che sia necessario chiudere tutta l'Italia" con un lockdown generalizzato, secondo il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto ad 'Agorà' su Rai 3.

 

Il futuro del Pd dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti? "Va trovato un accordo, ci manca solo che proroghiamo questa crisi che lascia sbalordito il Paese". Lo dice Stefano Bonaccini a Cartabianca su Rai3. "Letta? Come si fa a dire che Letta non è autorevole? Sarebbe molto autorevole", risponde il presidente della Regione Emilia Romagna, che non esclude nemmeno una sua discesa in campo. "Mi candido al congresso? Non lo so. Io mi sono sempre messo a disposizione. Quando ci saranno le primarie vedremo. Ma ora non interessa gli italiani, interessano i vaccini", rimarca Bonaccini.  

 

"Cancri nel Pd". Rocco Casalino, esponente del M5S ed ex portavoce di Giuseppe Conte, inciampa in un'espressione infelice durante la puntata di a 'Oggi è un altro giorno' su Rai Uno. Casalino si corregge in diretta, immediatamente, ma non evita le reazioni veementi di molti esponenti dem. "Mi sono già scusato in diretta per la mia frase che è stata oggettivamente infelice, soprattutto per l'espressione usata", ripete successivamente in una nota. (Immagini da raiplay.it) 

 

Nessuna riapertura per piscine, palestre e scuole di danza in zona gialla o bianca, cioè le zone meno colpite dall'emergenza coronavirus. L'aula della Camera ha infatti respinto con 217 contrari, 66 favorevoli e 160 astensioni, l'emendamento presentato da Fdi (prima firma Giorgia Meloni). A favore della proposta di Fdi, riguardante il decreto Covid-elezioni in discussione a Montecitorio, hanno votato anche alcuni deputati di Fi, Cambiamo e Azione. 

 

Massimo D'Alema è risultato positivo al coronavirus. L'ex premier, che risulta totalmente asintomatico, sta bene e svolge la sua attività regolarmente da casa. Domani effettuerà il secondo tampone, come previsto dal protocollo in questi casi, dopo aver svolto il primo in previsione di un viaggio e che aveva dato esito positivo, appunto, sebbene la carica virale risultasse molto bassa. 

 

Enrico Letta, impegnato in queste ore all'Istituto Sciences Po, è "molto concentrato sul suo lavoro" ma "segue, con il massimo rispetto e con preoccupazione, il dibattito interno e la crisi che sta attraversando il Pd, il partito che ha contribuito a fondare e dal quale non è mai uscito".

 

"Stiamo lavorando in queste ore a linee guida per sbloccare i concorsi già banditi". Lo ha annunciato il ministro per la Pa Renato Brunetta nel corso dell'audizione sulle linee programmatiche alle commissioni congiunte Affari costituzionali e Lavoro di Camera e Senato.

 

Il presidente dell'Anci Antonio Decaro, ospite di 'Un giorno da pecora' su Rai RadioUno ha dedicato all'ex segretario Pd Nicola Zingaretti la canzone di Julio Iglesias 'Se mi lasci non vale'. ''Io di errori ne ho fatti, colpe ne ho. Ma quello che conta tra il dire e il fare è sapere andare via ma saper ritornare. Se mi lasci non vale..', ha cantato Decaro, incalzato dai conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.  

 

Dalla giornata di ieri il sito istituzionale della Camera dei deputati è oggetto di attacco di tipo ddos, ovvero di tentativi di collegamenti massivi volti ad impedire che il medesimo sito risponda in modo regolare e secondo i tempi attesi alle richieste ordinarie dei suoi utenti.

 

Si accende il botta e risposta tra le 6000 Sardine e il Partito Democratico, a pochi giorni dalle dimissioni da segretario dem di Nicola Zingaretti. Mattia Santori, leader del movimento, ha acceso la miccia definendo il Pd 'partito tossico'. Dopo la replica dei dem, che esigono rispetto, nuovo episodio con la posizione delle Sardine.