Europee, Schlein: "Non è più tempo di divisioni e veti"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Giu

Europee, Schlein: "Non è più tempo di divisioni e veti"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - I dati delle elezioni europee hanno consegnato ai dem un "risultato straordinario ma non è un punto di arrivo, è solo l'inizio. Noi dobbiamo continuare a insistere sulla questione sociale di cui Meloni non si occupa". Elly Schlein parla all'assemblea dei gruppi Pd esprimendo un auspicio: "Speriamo - dice - che

questo risultato abbia convinto tutti che non è più tempo di divisioni e veti, noi di veti non intendiamo più subirne".  

La leader del Partito Democratico sottolinea subito il dato della distanza da Fdi: "Abbiamo dimezzato la distanza da Fratelli d'Italia rispetto alle scorse politiche. Stiamo arrivando, ma dobbiamo continuare a insistere sulle nostre proposte, a cominciare dalla sanità pubblica con la proposta di legge a mia prima firma". "Meloni - afferma Schlein - ha cercato di spostarci costantemente dai nostri temi ma noi non siamo caduti nella sua trappola e allora avanti sui nostri temi, martelliamo sulla questione sociale e la distanza con Fdi si accorcerà ancora". 

Inoltre, "non dobbiamo smettere di stare sul territorio e in mezzo alle persone, andiamo avanti e rilanciamo. Serve una grande riflessione sul fatto che più della metà degli aventi diritto non è andata a votare. C'è un dato allarmante dell'astensionismo", rimarca la segretaria del Partito Democratico. 

Quanto ai dati delle elezioni amministrative, "noi abbiamo vinto 10 comuni capoluogo al primo turno, il centrodestra 6 - evidenzia - E 12 andranno al ballottaggio. Facciamo un ringraziamento a Pentenero, sapevamo che in Piemonte era una sfida complessa". La leader dem scherza anche su alcuni risultati: "Vinto a Pontida e perso a Capalbio. Succedono cose…". 

Schlein ringrazia poi "i capigruppo per il lavoro fatto per fermare il cinico baratto fra autonomia differenziata e premierato. Si devono fermare e invito i gruppi a continuare nell'opposizione forte e senza sconti. Dobbiamo fare opposizione dura e inserirci nelle divisioni della maggioranza". "Il fatto che siamo il primo a partito al Sud dà un'indicazione chiara: si devono fermare sull'autonomia", avverte la leader dem.  

Guardando all'Europa, "siamo la prima delegazione del gruppo parlamentare dei Socialisti e Democratici. Questo - sottolinea - ci consegna una grande responsabilità. Il nostro obiettivo era evitare una maggioranza di destra-destra e questo lo abbiamo raggiunto, non c'è una maggioranza senza la forza socialista". 

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.