Boccia: "Spostamenti fra regioni senza condizioni"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
09
Dom, Ago
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Boccia: "Spostamenti fra regioni senza condizioni"

Boccia: "Spostamenti fra regioni senza condizioni"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Abbiamo un paese che torna a vivere, lo fa nel giorno della Festa Repubblica.

Boccia:
Boccia: "Spostamenti fra regioni senza condizioni"

 

Domani torna la mobilità intraregionale, oggi sembra una conquista ma ce l'abbiamo fatta grazie ai tanti sacrifici degli italiani e si torna una a nuova normalità conquistata a da difendere. Dobbiamo guardare avanti sapendo che il virus vive con noi e non dimenticare i 33mila italiani che hanno perso la vita, a loro dobbiamo tutto l'impegno e la responsabilità nell'affrontare questa nuova fase". Così il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, ospite a 'La vita in diretta' su Rai1.  

"Da domani - continua Boccia - torna la libertà di circolazione tra Regioni senza condizioni, è giusto che ogni presidente rafforzi il sistema di prevenzione e lo si fa rafforzando i presidi", spiega il ministro, che continua: "Per l'app di tracciamento è iniziata la sperimentazione in 4 regioni, tutti possiamo già scaricarla, ovviamente sarà utilizzabile tra qualche giorno". Il governatore sardo Solinas, dice poi Boccia rispondendo a una domanda su questo, "non ha più posto condizioni pregiudiziali, sta lavorando su meccanismo che sta rafforzando" i presidi. "Io credo che ognuno, ogni cittadino che si sposta da una Regione all'altra - conclude - si augura che il sistema di controllo e monitoraggio funzioni"  

"Dopo questi primi tre mesi - dice ancora Boccia - possiamo dire di aver vinto noi, ma abbiamo pagato in termine di perdite di vita umane enorme e un costo economico immenso". Per il ministro, "da un lato c'è la felicità nel vedere che le nostre città si stanno ripopolando, ma dall'altro c'è il senso di responsabilità che noi rappresentanti delle istituzioni dobbiamo avere e chiedere. Non è stato facile essere rigorosi. Dopo tre mesi possiamo dire che, con grandi sacrifici, il virus adesso è all'angolo, ma i costi sono stati altissimi, e ora salvare i posti di lavoro e l'economia è una priorità".  

"Seguiamo indicazioni della comunità scientifica ed evitiamo teorie inadeguate di noi semplici cittadini. Lasciamo all'Istituto Superiore di Sanità il compito di darci le direttive", sottolinea quindi Boccia.

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook