Nuovo Dpcm, stop spostamenti e coprifuoco: le misure in Cdm
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mer, Feb

Nuovo Dpcm, stop spostamenti e coprifuoco: le misure in Cdm

Nuovo Dpcm, stop spostamenti e coprifuoco: le misure in Cdm

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

E' iniziato con poco più di un'ora di ritardo e terminato a notte fonda il Consiglio dei ministri chiamato a definire le nuove misure anti-Covid del nuovo Dpcm.

Nuovo Dpcm, stop spostamenti e coprifuoco: le misure in Cdm
Nuovo Dpcm, stop spostamenti e coprifuoco: le misure in Cdm

 

A quanto apprende l'Adnkronos da fonti di governo, ci sarebbe stato un "confronto acceso" nella riunione di stasera, in particolare sul capitolo spostamenti tra comuni. Si riferisce infatti di un forte pressing di Italia Viva per misure meno restrittive ma Pd, M5S e Leu non sarebbero d'accordo. Un diverbio acceso: da un lato la ministra e capo delegazione di Iv al governo Teresa Bellanova, dall'altro il resto dell'esecutivo. La 'pasionaria' renziana lotta ma non la spunta. "Se abbassassimo la guardia adesso correremmo un rischio troppo alto, non possiamo permettercelo...", ragiona il premier con i ministri, riportano alcuni presenti all'Adnkronos. Alla fine il dl passa con il divieto di spostamento, dal 21 al 6 tra Regioni diverse e nei superfestivi anche tra Comuni della stessa Regione. Iv non passa, resta la linea dura. 

I capisaldi del nuovo Dpcm sono stati definiti ieri, nel corso della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione delle forze di maggioranza finito a tarda notte. Le misure per le festività "non sarebbero in discussione", assicurava una fonte di governo a dispetto delle tensioni che hanno animato per l'intera giornata la maggioranza. Dunque stop agli spostamenti tra Regioni, anche in area gialla, dal 21 dicembre, divieto di raggiungere le seconde case, chiusura degli impianti sciistici, stop alle crociere e coprifuoco confermato alle 22 anche nei giorni della vigilia di Natale e Capodanno.  

Spostamenti tra regioni e comuni, la bozza del decreto

Tra le poche concessioni, dovrebbero figurare ristoranti e bar aperti anche nei giorni di festa, ma senza deroghe per la chiusura alle 18, alberghi in montagna aperti ma con servizio in camera sempre a partire dalle sei del pomeriggio: dunque veglioni e festeggiamenti al bando. Restano comunque da definire alcuni aspetti, non ultimo quello delle riaperture delle scuole superiori in tutta Italia.  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook