Bettini: "Renzi? Suoi attacchi caduta stile, perché dovrei fare lo stesso?" - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Bettini: "Renzi? Suoi attacchi caduta stile, perché dovrei fare lo stesso?"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

"Renzi pensi a ridare prospettiva politica del suo movimento, non penso ci sia nessuna sua opa sul Pd". Così Goffredo Bettini, a Rainews 24, parlando del leader di Italia Viva.

"Ho sempre avuto remore a concentrarmi su battaglie personali, troppo distruttive, ci pensi Renzi a chiarire" sul caso Arabia Saudita, aggiunge, continuando :"I suoi attacchi nei miei confronti? Caduta di stile, perché dovrei fare lo stesso?".  

Per quanto riguarda il M5S, "c'è rinnovamento nel campo democratico, io sono fiducioso che Conte riesca sviluppare ulteriormente il rinnovamento 5 stelle, l'evoluzione europeista, vediamo, lui ha detto di voler capire". E sul Pd, Bettini aggiunge: "Altro che unitaria, la gestione di Zingaretti è stata protettiva e accogliente, anche per le forze sconfitte al congresso".  

"Si tratta di capire cosa deve diventare il partito del futuro, se diventare un corpaccione centrista, o deve ricostruire una forza di cambiamento, deve riformare il capitalismo", conclude Bettini.