Coprifuoco, Di Maio: "16 maggio data auspicabile per superarlo" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Coprifuoco, Di Maio: "16 maggio data auspicabile per superarlo"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il 16 maggio "credo che sia una data auspicabile per superare il coprifuoco" in Italia, ma "non è un liberi tutti". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo a L'Aria che tira su La 7. Bisogna fare in modo di superare il coprifuoco "come lo conosciamo e non rientrarci pochi mesi dopo", ha aggiunto Di Maio, secondo cui "non vale solo per l'Italia questa situazione" e tutti vogliamo uscire da quest'incubo". 

alternate text

 

Il ministro pentastellato si è anche soffermato sui rapporti nel centrodestra, sottolineando che la "competizione tra Salvini e Meloni nel centrodestra è legittima, meno lo è il fatto che questa gara colpisca il governo Draghi, il governo di una nazione" che sta uscendo dalla pandemia.  

Quanto al suo futuro, di una cosa Di Maio si è detto certo: "Il mio futuro è nel Movimento 5 Stelle, tutto il resto sono codicilli e si vedrà. Probabilmente mi sbaglierò, ma sono nel Movimento da 14 anni. La politica non sono i ricorsi in tribunale, gli statuti e i codicilli. La politica è il consenso della persone".