Roma, Raggi: "Cresciuta a pane e mazzate" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Roma, Raggi: "Cresciuta a pane e mazzate"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Sto guardando miei avversari che si lanciano nella campagna elettorale dicendo 'faremo, diremo', sorrido, mi sembro io 5 anni fa. Non sono stati anni tranquilli , sono cresciuta a pane e mazzate, ci siamo fatti le spalle grosse". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ospite della puntata in onda questa sera di Di Martedì, condotto da Giovanni Floris su La7. "Sono stati fatti degli errori, i primi due anni non li auguro a nessuno 5 anni come li ho avuti io equivalgono a 15 anni in un ministero. Ho fatto degli errori, ho chiesto scusa come è giusto che sia". 

alternate text

 

"Oggi ho grande esperienza e grande conoscenza della macchina amministrativa -ha aggiunto-. Tante cose si stanno vedendo, la città è piena di cantieri ci sono lavori, non posso che puntare sulla continuità e se non si andasse in continuità Roma si fermerebbe, sarebbe una tragedia".