Rai, Draghi tira dritto su ad e presidente - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Rai, Draghi tira dritto su ad e presidente

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Tira dritto il premier Mario Draghi anche sulla vicenda Rai. Rispetterà, infatti, la data del 12 luglio, data in cui è convocata l'assemblea dei soci Rai (Mef e Siae) dove il governo dovrà designare i suoi due nomi, vale a dire ad e di conseguenza il presidente (a formularli, tecnicamente, il ministro dell'Economia).

 alternate text

 

Mentre il M5S prende tempo, tanto da portare il Parlamento a concedere una settimana in più, da Palazzo Chigi confermano all'Adnkronos che c'è la volontà di rispettare il timing: dunque se l'assemblea dei soci Rai si riunirà comunque il 12 luglio, il governo avanzerà i suoi nomi anticipando il Parlamento che dovrebbe votare i candidati al prossimo board di viale Mazzini due giorni più avanti, il 14 luglio.