Roma, Gualtieri: "Candidato FdI con tatuaggio Dux, Michetti come fa le liste?" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Roma, Gualtieri: "Candidato FdI con tatuaggio Dux, Michetti come fa le liste?"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Dopo la no vax con posizioni antisemite e i militanti di Casapound, oggi spunta il candidato di FdI a sostegno di Michetti che ha tatuato sul braccio Benito Mussolini con la scritta DVX e sul petto un’aquila con fascio littorio". Lo scrive su Facebook il candidato sindaco del centrosinistra a Roma, Roberto Gualtieri, postando un articolo

su Milo Mancini, candidato con Fdi a sostegno di Enrico Michetti, corredato di foto che mostrano i tatuaggi con la scritta Dux e il fascio littorio. "Michetti, anziché scappare dai vari confronti, potrebbe spiegare con che criterio sono state fatte queste liste? Lo sa che Roma è medaglia d’oro al Valor Militare per la Resistenza e che fu esempio di eroismo per tutte le altre città occupate? Noi rispediremo al mittente questo rigurgito fascista. A Roma non può esserci spazio per una destra estrema che ha il culto dei dittatori e dei nazisti". 

"Possono e devono esserci visioni politiche diverse, ma quello che non è ammissibile è che ci siano posizioni in aperto contrasto con la scienza, la storia, con i nostri valori nazionali sanciti dalla Costituzione. Noi siamo antifascisti e difenderemo Roma dall’assalto di questi nuovi fascisti, proprio come hanno fatto i nostri nonni".