Covid, Meloni: "No a obbligo, questi vaccini hanno autorizzazione condizionata" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Covid, Meloni: "No a obbligo, questi vaccini hanno autorizzazione condizionata"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Non sono favorevole all’obbligo vaccinale, in particolare dei vaccini anti-covid, e non sono no vax. I vaccini anti-covid hanno un’autorizzazione condizionata, perché mancano alcune fasi della progettazione". Così la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni a Zona bianca, che andrà in onda su Rete

4. 

"Alcune fasi di sperimentazione finiranno nel 2023, bisogna valutare il rapporto rischio benefici, e su questo nessuno è in grado di dare certezze. Se il governo -ha aggiunto Meloni- si sente convinto e sicuro, perché non dice 'Siamo pronti indennizzare se qualcosa va storto'? Perché i responsabili delle case farmaceutiche chiedono di essere scudati?". 

"In Italia le cose sono andate meglio fin dall’inizio rispetto al resto d’Europa, siamo al 70% di vaccinati, superiore alla media europea. Eppure nel resto d'Europa nessuno parla di obbligo vaccinale, e nessuno, tranne la Francia, usa il green pass come da noi. Angela Merkel e Sanchez sono no vax? Il green pass è un’arma di distrazione, è il tema ideale per creare le tifoserie, per distrarre da quello che il governo non ha fatto: mettere in sicurezza i trasporti e le scuole e garantire le cure domiciliari".