Berlusconi: "Forza Italia insostituibile, può guidare Paese dopo 2023" - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Berlusconi: "Forza Italia insostituibile, può guidare Paese dopo 2023"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Forza Italia, dobbiamo essere convinti, è insostituibile ed è essenziale per un centrodestra capace di vincere e di governare. Solo con Forza Italia, forte nei numeri e nelle idee, il centrodestra può aspirare alla guida oggi dei maggiori Comuni italiani e domani dell’intero Paese dopo il 2023". Lo ha detto il leader

di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una telefonata durante l’evento ‘Forza Milano!’ organizzato da Forza Italia per sostenere il candidato del centrodestra, Luca Bernardo.  

Parlando delle elezioni amministrative, il cav ha quindi ringraziato "dal profondo del cuore per quanto state facendo in questa campagna elettorale così breve e difficile. L'impegno e la dedizione sono fondamentali per riportare anche a Milano il buon governo del centrodestra e per dare a Forza Italia il consenso che merita". 

"Milano ha bisogno di una svolta, deve tornare ad essere una città accogliente e solidale, in grado di raccogliere la sfida delle altre metropoli europee, non solo nelle zone di lusso ma anche nei quartieri", ha detto il leader di Forza Italia. "Milano può essere ben altro che questo - ha sottolineato Berlusconi - siamo la città più importante d’Italia per cultura, ricerca scientifica, attività artistiche e abbiamo il diritto e il dovere di cambiare. Per questo abbiamo scelto Bernardo, una persona che ha dimostrato concretezza, umanità, capacità organizzativa con competenze scientifiche, amore per il prossimo e per i bambini".  

"Da quando nel 1994 è nata Forza Italia Milano è cambiata profondamente con quartieri all’avanguardia, Expo e tutte le iniziative nate dalle nostre amministrazioni di centrodestra. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza le giunte Albertini e Moratti, chi è venuto dopo ha vissuto di rendita sull’eredità del passato, ha inaugurato le nostre opere", ha detto ancora Berlusconi, rimarcando che "dopo 10 anni di sinistra la nostra eredità si sta esaurendo, se Milano conserva ancora l’immagine moderna, patinata e alla moda sotto questo c’è ben poco. Non ci sono progetti per il futuro, non c’è attenzione per i deboli, gli anziani sono abbandonati a loro stessi, la sicurezza non è garantita e la microcriminalità è diffusa. L’amministrazione ha perseguito un ambientalismo di maniera con piste ciclabili che hanno danneggiato i commercianti senza mettere in sicurezza i ciclisti".