Salute e Benessere, il Centro Tirreno - Notizie, Foto, Video, Approfondimenti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
15
Gio, Apr

 

“Ci sono dati che indicano che è possibile allungare l’intervallo da 21 a 42 giorni senza perdere l’efficacia della copertura vaccinale. Questo consente di incrementare il numero delle persone che possono ricevere la prima dose”. Lo ha detto a Buongiorno, su Sky TG24, il presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) Franco Locatelli. “C’è questo tipo di indicazione – ha aggiunto - , poi l’attuazione pratica spetta al ministero della Salute, però i presupposti immunologici e biologici ci sono tutti”. 

 

In Italia restano 7 le regioni in rosso scuro, la fascia di massimo rischio per Covid 19, nella mappa epidemiologica d'Europa aggiornata dall'Ecdc, centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Ma cambia l'elenco: e infatti a colorarsi di rosso scuro questa settimana è la Toscana, che si va ad aggiungere a Valle D'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Puglia. Le Marche e le province autonome di Trento e Bolzano tornano rosse, abbandonando il rosso scuro. E si colora di rosso questa settimana anche la Sardegna che per diverso tempo è stata arancione, colore che contraddistingue un livello più basso di rischio. Anche il resto dell'Italia è rossa. 

 

"Credo che purtroppo il presidente Draghi sia stato mal consigliato, per il semplice motivo che gli psicologi, in quanto operatori sanitari, sono stati obbligati dal Governo stesso a fare il vaccino. Quindi non c'è stato salto di fila né richiesta da parte nostra, è stato il Governo che ha stabilito che, per proteggere i pazienti, tutti gli operatori sanitari dovessero essere vaccinati. Addirittura l'ultimo decreto prevede che, se non c'è vaccinazione, gli psicologici possano essere sospesi dall'attività professionale: c'è una contraddizione clamorosa, è evidente che un capo del Governo non possa sapere tutto ma i suoi consiglieri avrebbero dovuto conoscere questi fondamentali dettagli tecnici". Lo dice all'Adnkronos David Lazzari, presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (Cnop). 

 

"La verità sulla questione AstraZeneca? Questa è una delle storie più disgraziate della medicina moderna. Non perché il vaccino non funzioni, anzi, funziona bene. Ma è come si è arrivati a questo risultato che ha creato perplessità e paure nella popolazione. Ovvio, quindi, che ci sia tanta gente che quando sente quel nome dice no: tutta colpa dei pasticci in fatto di comunicazione". Parola di Giovanni Di Perri, professore e responsabile delle Malattie infettive all'ospedale Amedeo di Savoia di Torino, in un'intervista alla 'Stampa'.  

 

L'indice di contagio Rt medio nazionale è pari a 0.92, in calo rispetto a 0.98 della scorsa settimana. E' quanto si apprende dalla Cabina di regia Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute su Covid-19, riunita questa mattina.  

 

AstraZeneca, trombosi rare e seconde dosi: le ultime news di oggi dall'Italia e dal mondo sul vaccino anti Covid dopo l'intervento dell'Ema e il cambio di passo nelle somministrazioni. Dopo la raccomandazione Aifa in Italia per il vaccino anglo svedese agli over 60, in Australia arriva invece lo stop al prodotto per gli under 50. In Francia richiami con un altro vaccino - Pfizer o Moderna - per gli under 55. 

 

"Avanti con i vaccini per rendere le isole covid free. E poi mini bond per finanziare le imprese del turismo". E' questa la ricetta che indica il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, in un'intervista a Il Messaggero. Su una possibile ripartenza il 2 giugno, "l'ottimismo viene dalla forza della ragione. Comunque, non ho detto che si apre il 2 giugno. Ho detto soltanto che sia il presidente Biden, sia Macron hanno detto di organizzare le rispettive riaperture in coincidenza con le loro feste nazionali: il 4 ed il 14 luglio. La nostra Festa della Repubblica e' il 2 giugno. Comunque, lo scorso anno le spiagge vennero riaperte il 18 maggio. Quest'anno, in piu', abbiamo il piano vaccinale. Nasce da qui l'ottimismo'", spiega Garavaglia. "Il turismo, - sottolinea- come ogni attivita' economica, vive di aspettative. E di programmazione. Aprire la saracinesca di un bar e' cosa diversa dal riaprire un albergo od un villaggio vacanze. Per questo occorre definire in tempi rapidi una data, in funzione dell'andamento della pandemia". 

 

L'indice di contagio Rt è "in ulteriore miglioramento" in Italia. Così il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a 'Buongiorno' su Sky Tg24, sottolineando: "Indubitabilmente alcune regioni passeranno dal rosso all'arancione". "Il dato preciso lo avremo nelle prossime ore - afferma - E' indubitabile che abbiamo avuto una riduzione significativa nel numero dei contagiati. Pur tenendo conto dei giorni di Pasqua e Pasquetta che hanno una connotazione particolare in termini di numero di tamponi eseguiti, rispetto alla metà del mese di marzo siamo scesi del 40% nel numero dei nuovi contagi e tutto questo indica l'efficacia delle misure, come sappiamo da tempo".  

 

Vaccino AstraZeneca, le autorità australiane hanno deciso di sospendere la somministrazione per le persone di età inferiore ai 50 anni per i rischi di trombosi, sottolineando comunque che i benefici contro il coronavirus sono superiori ai rischi. Nell'annunciarlo, il primo ministro Scott Morrison ha detto ai giornalisti di Canberra che il governo australiano aveva preso le "precauzioni necessarie" e ha agito in base al "miglior consiglio medico", sebbene la decisione sia stata una delle "battute d'arresto strazianti" nel percorso australiano contro il Covid-19. 

 

Zona rossa e zona arancione, oggi nuovo round di colori e regole per arginare la diffusione del coronavirus. I dati del monitoraggio della cabina di regia, come ogni venerdì, delineano la mappa dell'Italia, divisa in due colori fino alla fine del mese tra un'ordinanza e l'altra del ministro Roberto Speranza.  

Nella fascia rossa -con regole e divieti più restrittivi per scuola, spostamenti e categorie di negozi- attualmente sono collocate Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Val d'Aosta. Il resto d'Italia è in zona arancione.  

 

Zona rossa e zona arancione, oggi nuovo round di colori e regole per arginare la diffusione del coronavirus. I dati del monitoraggio della cabina di regia, come ogni venerdì, delineano la mappa dell'Italia, divisa in due colori fino alla fine del mese tra un'ordinanza e l'altra del ministro Roberto Speranza.  

 

Sono 387 i contagi da coronavirus in Liguria resi noti oggi, 8 aprile, secondo il bollettino della regione. Da ieri, registrati altri 13 morti che portano a 3.935 il totale delle vittime dall'inizio dell'epidemia di covid-19. Gli attuali positivi sono 7.728, con un calo di 244 unità. 

 

Vaccino AstraZeneca? "Più sicuro di molti altri farmaci" dice all'Adnkronos Salute Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs, facendo notare come da parte delle persone ci sia "la tendenza ad associare al vaccino ogni decesso avvenuto nei giorni seguenti la vaccinazione". "Pensiamo sempre ai dati: in Italia ogni giorno muoiono all'incirca 1.800 persone. Se anche vaccinassimo di colpo tutti gli italiani morirebbero 1.800 persone, i cui decessi non sono attribuibili al vaccino. In questo momento non c'è nessuna evidenza che i vaccini causino più morti di quelle aspettate per qualunque causa, incluse le trombosi". 

 

Il 76% degli intervistati favorevole al vaccino Covid, ma rispetto a gennaio calano le persone che non hanno dubbi a riguardo. A pesare è soprattutto la vicenda AstraZeneca. I più informati sono anche più disponibili, per questo è importante trasparenza e corretta informazione sul piano vaccini. Più della metà è favorevole al passaporto vaccinale. È quanto emerge da un'indagine condotta da Altroconsumo nel mese di marzo (26-30 marzo 2021) su un campione di 1.002 italiani di età 18-74 anni, distribuito come la popolazione generale per genere, età, livello di istruzione e area geografica. 

 

Sono 2.537 i nuovi contagi di Coronavirus in Lombardia secondo i dati del bollettino di oggi, 8 aprile. Si registrano altri 130 morti, che portano a 31.503 il totale dei decessi nella regione dall'inizio della pandemia di Covid-19. Da ieri sono stati processati 54.280 tamponi, l'indice di positività è al 4,6%. In calo i pazienti in ospedale: sono 6.501 i ricoverati in area non critica (-94 da ieri) e 830 quelli in terapia intensiva (-4). I guariti/dimessi sono in tutto 644.850 (+2.705). I nuovi casi per provincia: Milano: 675 (di cui 256 a Milano città); Bergamo: 166; Brescia: 413; Como: 165; Cremona: 88; Lecco: 59; Lodi: 52; Mantova: 123; Monza e Brianza: 205; Pavia: 152; Sondrio: 59; Varese: 324. 

 

Piemonte zona arancione dalla prossima settimana? "Siamo fiduciosi", dice il presidente della regione, Alberto Cirio, sottolineando che la stima dell'indice Rt è sotto 1 e che i contagi sono in calo, secondo i dati del pre report settimanale sull'andamento dell'epidemia da Covid 19.  

 

Sono 297 i contagi da Coronavirus in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 8 aprile. Nella tabella si fa riferimento ad altri 29 morti di cui 7 dei giorni precedenti, ma registrati solo oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 8.193 tamponi molecolari con una percentuale di positività al 3,63% e 4.871 antigenici con una percentuale di positività al 3,28%. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 77 così come quelli in altri reparti che risultano essere 554. 

 

Sono 17.221 i contagi da coronavirus in Italia oggi, 8 aprile, secondo i dati regione per regione nel bollettino della Protezione Civile. Da ieri, nella tabella del ministero della Salute, altri 487 morti che portano il totale a 112.861 dall'inizio dell'epidemia di covid-19. Nelle ultime 24 ore eseguiti 362.162 tamponi, l'indice di positività è al 4,75%. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3.663. 

 

Nuova collaborazione per Ucb e Microsoft, che inaugura una strategia pluriennale per combinare i servizi computazionali, il 'cloud' e l'intelligenza artificiale di Microsoft con le capacità di scoperta e sviluppo di farmaci di Ucb. "Microsoft fornirà tecnologia di intelligenza artificiale e scienziati applicati per lavorare a fianco dei nostri scienziati e dei nostri professionisti, con l'obiettivo di favorire la scoperta di nuove correlazioni e modelli, fondamentali per sviluppare farmaci nuovi e altamente personalizzati - sottolinea Ucb - Alcune attività relative alla scoperta di farmaci richiedono infatti l'analisi di set di dati ad alta dimensione o informazioni multimodali non strutturate, che la piattaforma di Microsoft può supportare, consentendo così ai nostri scienziati di scoprire nuovi farmaci in modo più efficiente e innovativo". 

 

Sono 1.974 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 8 aprile, secondo i dati del bollettino della regione. Da ieri registrati altri 51 morti. I nuovi casi, nella tabella, sono stati individuati su 14.895 tamponi: 809 in provincia di Bari, 194 in provincia di Brindisi, 249 nella provincia Bat, 198 in provincia di Foggia, 197 in provincia di Lecce, 323 in provincia di Taranto, 4 casi di provincia di residenza non nota.  

 

'Riaprire in sicurezza'. E' all'insegna di questo slogan che i lavoratori e lavoratrici del settore dei giochi sono scesi in piazza davanti alla sede dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli a Roma, a Piazza Mastai. La manifestazione è stata organizzata dal comitato 'Donne in Gioco' e una delegazione guidata da Antonia Campanella, è stata ricevuta dal direttore generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minella.  

 

E’ stato un incontro molto cordiale e proficuo quello tra il direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Marcello Minenna e la delegazione del Comitato “Donne in Gioco”, guidata da Antonia Campanella. I temi dell’incontro - riporta l'agenzia Agimeg - sono stati quelli della chiusura prolungata dell’attività di gioco pubblico che ha portato allo stremo molte realtà imprenditoriali e di conseguenza i lavoratori coinvolgendo oltre 50.000 famiglie. Le principali criticità emerse sono: la mancanza di credito d’imposta sugli affitti, la cassa integrazione inadeguata e l’impossibilità di avere un sistema di whistleblower per segnalazioni.  

 

"Il decreto Sostegni è ancora più irrisorio di quello 'Ristori'". A dichiararlo all'AdnKronos è la presidente del Comitato 'Donne in gioco', Antonia Campanella, nel corso della manifestazione di questa mattina a piazza Mastai per chiedere 'la riapertura delle sale scommesse e bingo'. Secondo Campanella il problema è che "sono state equiparate le attività aperte a quelle rimaste obbligatoriamente chiuse, purché abbiano avuto una perdita del 33%".  

 

Sono 1.661 i nuovi contagi di Coronavirus in Piemonte secondo i dati del bollettino di oggi, 8 aprile. Si registrano altri 23 morti. Da ieri sono stati processati 24.811 tamponi, l'indice di positività è al 6,7%. Il totale dei casi positivi diventa quindi 326.167, di cui 26.370 ad Alessandria, 15.724 ad Asti, 10.060 a Biella, 46.355 a Cuneo, 25.238 a Novara, 174.607 a Torino, 12.278 a Vercelli, 11.741 a Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.397 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.397 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.  

Sono 305 i contagi da coronavirus in Sardegna resi noti oggi, 8 aprile, secondo i dati del bollettino della regione. Da ieri registrati altri 5 morti. In base alla tabella, sale al 4,6% il tasso di positività. Sono 6.598 i test in più eseguiti. I pazienti ricoverati sono 302 (+8), 49 (+2) quelli pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.848, 103 quelle in più guarite. Dei 47.935 casi positivi complessivamente accertati, 12.197 (+76) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.331 (+22) nel Sud Sardegna, 4.126 (+45) a Oristano, 9.458 (+83) a Nuoro, 14.823 (+79) a Sassari. 

 

Zona rossa e zona arancione: mentre si attende per domani di sapere quale sarà la nuova 'mappa' dei colori d'Italia - con regole, misure, divieti più o meno restrittivi su scuole, spostamenti, negozi per contrastare l'emergenza coronavirus in base alla fascia di appartenenza - le Regioni come Lombardia, Lazio e Veneto, in attesa del monitoraggio settimanale e dei dati definitivi sperano, o sono convinte, di un passaggio o della permanenza nella fascia meno rigida. 

 

"I migranti non costituiscono un rischio infettivo rilevante per la salute pubblica della popolazione ospitante". Sono le conclusioni del compendio basato sulla letteratura scientifica disponibile sull’argomento, guidato dall’Istituto superiore di sanità (Iss) in collaborazione con esperti internazionali, e pubblicato sulla 'Oxford Research Encyclopedia of Global Public Health'. "Ciò che va più tenuto sotto controllo - avvertono gli esperti - è l’aumentato rischio di esposizione alle infezioni tra i migranti stessi, ovvero all’interno delle loro comunità".  

 

Sono 277 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 8 aprile, secondo i dati del bollettino della regione. Da ieri, registrati altri 12 morti.Secondo la tabella, i nuovi positivi con età inferiore ai 19 anni sono 42. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 12 nuovi casi e sale a 2212 (di età compresa tra 43 e 91 anni, 3 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 5 in provincia di Pescara, 2 in provincia dell’Aquila e 1 residente fuori regione). 

 

Sono 1.933 i nuovi contagi di coronavirus in Campania secondo i dati del bollettino di oggi, 8 aprile. Si registrano altri 50 morti: di questi, 32 sono avvenuti nelle ultime 48 ore e 18 in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania è 5.703. Da ieri sono stati processati 21.180 tamponi molecolari. I nuovi guariti sono 1.979, il totale dei guariti sale a 254.178. In Campania sono 148 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva e 1.605 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza. 

 

Sardegna e Sicilia puntano a diventare isole 'covid free' e si appellano al governo. II presidenti Christian Solinas e Nello Musumeci chiedono al Governo Draghi "di avere il coraggio di andare oltre la proposta di vaccinazione delle sole Isole Minori del Paese, puntando anche sulle due più grandi Isole del Mediterraneo a spiccata vocazione turistica, che possono garantire numeri importanti per la ripresa dell’economia nazionale". Con una nota congiunta, Solinas e Musumeci richiamano "la condizione di insularità, che limita i punti d’accesso a porti e aeroporti, rende più semplice il controllo sanitario. Se procediamo rapidamente alla vaccinazione dell’intera popolazione, potremo ospitare in piena sicurezza i turisti aprendo veri e propri corridoi preferenziali verso paesi e regioni che hanno già completato l’immunizzazione – spiegano i due Governatori – o utilizzando il modello dei voli e delle navi "Covid-tested", che garantisce un’enorme attrattività internazionale". 

 

La legge sui vaccini obbligatori per i bambini in Repubblica Ceca non costituisce una violazione dei diritti umani. Lo stabilisce una sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo, riunita nella Grande Camera che esamina i casi più complessi: la controversia in questione vede opposti diversi genitori e la Repubblica Ceca sulla legge che prevede l'obbligo di sottoporre i bambini a vaccinazione contro nove malattie, tra cui il morbillo, il tetano, l'epatite B, la pertosse e la poliomielite, pena l'esclusione dalla scuola materna e una multa per i genitori. Anzi, spiega la Corte, misure simili potrebbero essere "necessarie in una società democratica". 

 

Sono 54 i nuovi contagi da Coronavirus in Valle d'Aosta secondo il bollettino di oggi, 8 aprile. Nella tabella si fa riferimento ad altri tre morti. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 958 tamponi. I casi positivi attuali sono 1112, in flessione di 61 unità rispetto a ieri, di cui 59 ricoverati in ospedale, 12 in terapia intensiva e 1.041 in isolamento domiciliare. Da ieri i guariti sono stati 112. Da inizio emergenza i morti nella Regione sono stati 434.  

 

 

Lazio zona arancione ancora per una settimana grazie all'indice "Rt a 0.9". A dirlo è l'assessore alla Sanità della Regione Alessio D'Amato, ospite oggi di 'TimeLine' su SkyTg24, che conferma così la fascia con meno regole, misure, restrizioni e divieti per il Lazio a guida Zingaretti.  

 

Contro il coronavirus, la terapia con il plasma convalescente non ha evidenziato benefici sui pazienti Covid in termini di riduzione del rischio di peggioramento respiratorio o morte. E' il risultato dello studio clinico randomizzato e controllato 'Tsunami', promosso da Istituto superiore sanità e Agenzia italiana del farmaco Aifa, e coordinato dall'Iss. 

 

Vaccino Sputnik, gli Stati membri dell'Ue sono liberi di comprarlo in autonomia. E' quanto ha detto il portavoce capo della Commissione Europea Eric Mamer, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, dopo che il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha annunciato stamani che la Germania potrebbe trattare in via bilaterale con Mosca l'acquisto di dosi del vaccino russo, se verrà autorizzato dall'Ema. 

 

Contagiati in chiesa durante la Messa della domenica delle Palme. E' accaduto lo scorso 28 marzo a Lippo di Calderara, e per "evitare l'insorgere di un focolaio Covid e contenere l'eventuale diffusione del virus" il sindaco di Calderara di Reno, comune alle porte di Bologna, ha lanciato un avviso su Facebook rivolto a coloro che lo scorso 28 marzo, alle 18, hanno partecipato alla funzione nella chiesa di San Filippo Neri. "Su segnalazione del Dipartimento di Sanità Pubblica, che ringrazio, ci attiviamo subito, senza allarmismi, stante l'individuazione di alcuni positivi a questa messa. Chi si segnalerà verrà sottoposto subito a tampone", si legge nel post.  

 

Vaccino Sputnik, la regione Campania attende l'approvazione dell'Aifa. "Abbiamo fatto un contratto con l'azienda produttrice e questo contratto subordina la propria esecutività all'approvazione del vaccino" dice il governatore della Regione Vincenzo De Luca. "Quello che non si capisce è perché dormiamo in piedi ancora oggi, perché l'Aifa non decide nel giro di due settimane se questo vaccino va bene o meno". "Quando l'Aifa ha valutato Pfizer - ha ricordato De Luca - lo ha fatto in due settimane. Facciamo la stessa cosa con questo vaccino, perché se abbiamo 3 milioni di dosi di vaccino aggiuntive a quelle dell'Europa è chiaro che nel giro di tre mesi noi usciamo fuori dal calvario". 

 

 

Ogni anno, in Italia, 5.800 persone sono colpite da mieloma multiplo, un tumore del sangue che ha origine nel midollo osseo. Le armi innovative come gli immunomodulanti, utilizzati in combinazione con altre terapie, consentono di prolungare significativamente gli intervalli di tempo liberi da recidiva con una buona qualità di vita, arrivando in molti casi a cronicizzare la malattia. In vent’anni, infatti, la sopravvivenza mediana è passata da circa 36 mesi a 7 anni. Le prospettive offerte dalle armi innovative contro il mieloma multiplo sono approfondite oggi in un media tutorial virtuale, promosso da Celgene ora parte di Bristol Myers Squibb. 

 

Sono 169 i nuovi contagi da Coronavirus in Basilicata secondo il bollettino di oggi, 8 aprile. Nella tabella si fa riferimento ad altri 5 morti. Sono stati fatti 1.440 tamponi molecolari nelle ultime 24 ore. Le vittime sono di Avigliano, Pietragalla, due di Potenza e uno residente in Puglia. I lucani guariti o negativizzati sono 88. Da inizio pandemia sono 14.664 i residenti guariti e 458 quelli morti. 

 

Matteo Bassetti duro contro l'Ema, dopo la decisione di lasciare ai singoli Stati la responsabilità di adottare eventuali restrizioni al vaccino AstraZeneca. In Italia, per il rischio di rari casi di trombosi, il vaccino è raccomandato per gli over 60. "E' arrivato il momento di dire all'Ema che noi non ne abbiamo bisogno. E' un ente 'pilatesco' che non è in grado di prendere una decisione e ieri si è fatta da parte. A questo punto andiamo a chiedere noi vaccini diversi, anche fuori Europa", ha detto il direttore della Clinica di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria a Coffee break, su La7.  

 

Nel Veneto zona arancione "l'indice Rt è 0,96, l'incidenza è 160,3". Sono i dati che caratterizzano la regione, come rende noto il governatore Luca Zaia. Il Veneto punta alla permanenza nella fascia con regole e divieti meno rigidi rispetto a quelli della zona rossa. "Nella prima ondata avevamo un rapporto di 6:1 tra ricoverati in area non critica e quelli in terapia intensiva. Nella seconda e terza ondata siamo passati ad un rapporto 8:1. In questa ultima ondata si è rovesciato il rapporto, che è 5,5:1. Crescono in proporzione i ricoveri in terapia intensiva", dice Zaia. "Le terapie intensive sono alla soglia del 30%, l'area non critica è al 26%: la soglia è al 40%". 

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato