Salute e Benessere, il Centro Tirreno - Notizie, Foto, Video, Approfondimenti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Oltre 22mila nuovi casi di Covid in Francia. Dati in calo rispetto al giorno precedente quando contagi erano stati 25.018 di ieri e in aumento rispetto ai 21.063 casi dello scorso giovedì. I nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 271 rispetto ai 310 delle precedenti 24 ore. Il totale dei decessi in Francia è di 83.393. 

 

Vaccino covid dai medici di famiglia nel Lazio dal primo marzo: si parte con i 65enni. "Dal primo marzo al via le vaccinazioni dai medici di medicina generale. La novità, in attesa dell’atto ufficiale del ministero, è che si partirà dai nati nell’anno 1956 (65 anni) con il vaccino AstraZeneca", ha detto l'assessore alla Sanità e l’integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato, nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l’ospedale pediatrico Bambino Gesù. 

Aumentano i contagi da coronavirus a Milano e provincia. Sono 773, di cui 263 a Milano città. Brescia è sempre la seconda provincia per nuovi positivi, con 559 casi. A Bergamo sono 238, a Varese 209. A Mantova sono 121 i nuovi positivi, a Monza 96. Como ne conta 142, Cremona 93, Lecco 91; Lodi 53. Solo 10 a Sondrio, 119 a Pavia.  

 

Sono 501 i nuovi contagi da coronavirus in Piemonte secondo il bollettino di oggi. Registrati inoltre altri 16 morti. I nuovi casi positivi sono pari al 3,5% dei 14.438 tamponi eseguiti, di cui 8.647 antigenici. Dei 501 nuovi casi, gli asintomatici sono 195 (38,9 %). I casi sono 79 di screening, 279 contatti di caso, 143 con indagine in corso, 13 in Rsa e Strutture Socio-Assistenziali, 54 in ambito scolastico e 434 tra la popolazione generale.

Salgono a 324 i medici morti in Italia durante la pandemia di Covid. Secondo quanto si apprende dalla Fnomceo, Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, nelle ultime ore sono arrivati i nomi di 4 'caduti' iscritti a Genova, mancati mesi fa: sono Cesare Astrici, pediatra; Giustina Maria Greco, ex direttrice Reparto di Medicina d'urgenza e Pronto soccorso; Claudio Viscoli, ex direttore Clinica di Malattie infettive; Claudio Vivaldi.  

Un nuovo modo per comunicare la salute, per ricordare l’importanza dei calendari vaccinali in un contesto stravolto dalla pandemia da Covid-19, in cui il pericolo di trascurare le abituali misure di prevenzione rischia di provocare effetti collaterali devastanti e avere un impatto a lungo periodo.

"Le big pharma devono fare chiarezza sulla distribuzione dei vaccini" anti coronavirus. A richiederlo, è stato lo stesso presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa. "Se le tre big pharma dicono che quel che viene distribuito al di fuori dell'Europa non è vaccino, ci mettiamo il cuore in pace e chiudiamo la pratica".  

Il bollettino delle regioni sulla situazione Covid in Italia oggi, giovedì 18 febbraio. Tutte le news e i dati sui contagi alla vigilia del monitoraggio che determinerà l'inserimento di regioni in zona rossa, zona arancione e zona gialla con regole e misure differenti per contrastare la diffusione del coronavirus. 

Sono 956 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 18 febbraio, secondo il bollettino che registra altri 11 morti. I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 956 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più). 

Il Piemonte dovrebbe restare in zona gialla. A dirlo, il presidente della Regione, Alberto Cirio, interpellato sull'eventualità che la regione passi in zona arancione: "Il pre report arrivato nella notte e frutto dei calcoli degli indicatori che vengono mandati a Roma dalla Regione Piemonte e riferiti alla settimana scorsa ci dice che il Piemonte ha ancora i numeri da zona gialla".

Il Lazio dovrebbe restare in zona gialla. Lo sottolinea in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato: "Dai dati in nostro possesso del monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità (Iss) il Lazio dovrebbe rimanere in zona gialla con un valore Rt a 0.95, una riduzione del numero dei nuovi focolai, una riduzione del tasso di occupazione dei posti letto totali di terapia intensiva e di quelli in area medica entrambi al di sotto delle soglie di allerta. Inoltre vi è una riduzione dell'incidenza per 100mila abitanti". 

L'epidemia da Coronavirus non sarà sotto controllo prima dell'estate 2022. Questo il parere espresso dall'epidemiologo francese Didier Pittet, secondo il quale però prima di allora si "tornerà a teatro" e si potranno riprendere "altre attività sociali".

I test per la diagnosi di Covid che si usano attualmente sono in grado di rilevare le varianti di Sars-CoV-2? "In linea generale -scrive l'Istituto superiore di sanità in una nuova Faq dello speciale varianti aggiornato online -, i test diagnostici attualmente in uso funzionano correttamente". L'Iss rimanda comunque alle indicazioni diffuse nei giorni scorsi dal ministero della Salute. 

La variante inglese del coronavirus "ha il 40% in più di capacità di trasmissione rispetto alle altre e tra breve soppianterà quello che circola in Italia. Se no verrà soppiantata a sua volta da qualche cosa di più efficiente nell'essere trasmessa, e quindi da qualche cosa di peggio".

"Il lockdown nazionale non è necessario. Siamo in guerra e per uscirne servirà tutto il 2021". E' l'opinione di Pierpaolo Sileri, senatore M5S ed ex viceministro della Salute, davanti al quadro dell'emergenza coronavirus in Italia, alla luce della presenza di alcune variante covid in parti del paese.

Nelle ultime settimane in Inghilterra, dove dall'inizio di gennaio è in vigore il lockdown, si è registrato un forte calo dei contagi, scesi di circa due terzi e in particolare a Londra. E' quanto emerge dal nono report 'React-1', uno studio sull'andamento della pandemia nel Paese realizzato dall'Imperial College di Londra.  

Mancano poco meno di due settimane al festival ma Sanremo registra il primo positivo nel cast. All'arrivo al Teatro Ariston, uno dei membri della band degli Extraliscio, Moreno Conficconi, detto il Biondo, è risultato positivo al tampone antigenico a cui si è sottoposto prima di entrare in teatro per le prove, come da protocollo sanitario anti-Covid.

La Francia ha registrato 25.018 nuovi casi di coronavirus e 310 decessi nelle ultime 24 ore. Il bilancio dei contagi dall’inizio della pandemia sale a 3.514.147, mentre le vittime sono 83.122. Rimangono ospedalizzate 25.974 persone, in calo di 265 rispetto a ieri, mentre sono 3.350 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. 

Via libera alla somministrazione del vaccino anti Covid Astrazeneca fino a 65 anni di età. ''L'Aifa seguendo le indicazioni Ema aveva già dato l'autorizzazione a tutte le fasce d'età. Venerdì uscirà la circolare del Ministero con l'indicazione ulteriore fino a 65 anni''. Lo ha detto il presidente dell'Aifa Giorgio Palù al Tg1. 

La pandemia di Covid-19 ha acceso i riflettori sui temi sanitari e sull'impegno delle aziende del settore pharma per la salute pubblica. Ma cosa pensano gli italiani 'travolti' da dibattiti quotidiani su vaccini anti-Covid, anticorpi monoclonali e terapie innovative? Per capirlo, Alnylam Pharmaceuticals ha realizzato con la collaborazione di Quorum/YouTrend l'indagine 'L'industria farmaceutica.

Sono 170 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria secondo il bollettino di oggi. Registrati inoltre altri 7 morti. Scendono di 2 unità i ricoveri in terapia intensiva. Mentre 292 sono i guariti/dimessi. In totale i contagi da Coronavirus nella regione sono stati in tutto 35.855.  

 

Sono 883 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 17 febbraio, secondo il bollettino della regione che segnala altri 17 morti. I nuovi casi positivi, su 10.374 test effettuati, secondo le ultime notizie sono 342 in provincia di Bari, 80 in provincia di Brindisi, 89 nella provincia Bat, 98 in provincia di Foggia, 72 in provincia di Lecce, 197 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione, 2 casi di provincia di residenza non nota. Ieri i nuovi contagi erano 694 su 10.100 tamponi.

Sono 871 i nuovi contagi da coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi. Registrati inoltre altri 55 morti. "Stimiamo un valore Rt lievemente in aumento", riferisce l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino quotidiano sull'andamento di Covid-19 a Roma e nelle province. "I dati dell'incidenza" dell'infezione da Sars-CoV-2 "e i dati dei tassi di ospedalizzazione sono al di sotto delle soglie di allerta", sottolinea. 

Si chiama AK002 (lirentelimab) il nuovo anticorpo monoclonale che può rivelarsi utile per la gastrite e la duodenite eosinofila, condizioni cliniche rare ma sempre più di frequente riscontro. A rivelarlo uno studio multicentrico americano guidato dal ricercatore Evan S. Dellon, professore della divisione di gastroenterologia ed epatologia della Scuola di Medicina dell’Università della Carolina del Nord pubblicato sul New England Journal of Medicine.

Sono 12.074 i contagi da coronavirus in Italia oggi, 17 febbraio, secondo il bollettino della Protezione Civile pubblicato dal ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 369 morti che portano il totale a 94.540 dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia di covid-19. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 294.411 tamponi, l'indice positività è al 4,1%. 

Seguici anche su Facebook