Salute e Benessere, il Centro Tirreno - Notizie, Foto, Video, Approfondimenti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Mer, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, 800 mila imprese restano aperte

Sommando le indicazioni previste dai due Dpcm approvati dal governo, quello dell'11 marzo e quello ancora di ieri, sono complessivamente oltre 800 mila, il 39,9%, le imprese rimaste aperte, sul totale delle imprese monitorate a livello nazionale.

Il pastificio Giovanni Rana aumenta gli stipendi ai 700 dipendenti del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting, come speciale riconoscimento dell'impegno profuso ai lavoratori impiegati nei cinque stabilimenti in Italia che stanno garantendo, anche in questo momento così difficile, dovuto all'emergenza sanitaria del Covid-19, la continuità negli approvvigionamenti alimentari. A questo proposito l'amministratore delegato del pastificio, Gian Luca Rana, figlio di Giovanni, ha varato un piano straordinario di aumenti salariali, del valore di 2 milioni di euro. "Il Pastificio Rana vuole essere al fianco dei dipendenti e di sostegno alle loro famiglie in un momento di forte disorientamento, non solo lavorativo - si legge in un comunicato -. In quest’ottica, tra le misure previste vi sono una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Il piano, che decorre retroattivamente dal 9 marzo, coprirà anche il mese di aprile". Gian Luca Rana ha inoltre deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti del Pastificio Rana, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall'azienda per fronteggiare l'emergenza in corso.

Il pastificio Giovanni Rana aumenta gli stipendi ai 700 dipendenti del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting, come speciale riconoscimento dell'impegno profuso ai lavoratori impiegati nei cinque stabilimenti in Italia che stanno garantendo, anche in questo momento così difficile, dovuto all'emergenza sanitaria del Covid-19, la continuità negli approvvigionamenti alimentari.

Coronavirus, governo pensa a nuova stretta sui 'furbetti'

Una nuova stretta anti-furbetti, con multe salatissime per punire quelli che non rispettano le norme che costringono gli italiani a casa, ma anche confisca dei mezzi se vengono violate le misure varate dal governo nelle ultime settimane per fronteggiare il Covid-19.

Il primario denuncia: "Tamponi a calciatori e politici, non a medici"

"Le pagine delle cronache riportano le buone condizioni di calciatori, attori e politici che esattamente come la mia collaboratrice hanno avuto 'contatto con persone positive e sintomi da virosi' ma cui, a differenza della dottoressa, è stato eseguito il tampone e quindi formulato un corretto programma sanitario di controllo".

Coronavirus, da Gucci oltre 1 milione di mascherine e più di 50mila camici

Gucci, rispondendo all'appello all'industria della moda da parte della Regione Toscana, ha deciso di donare 1.100.000 mascherine e 55.000 camici (prodotti dalla filiera Gucci) che, previa autorizzazione delle autorità competenti, saranno consegnate nei prossimi giorni.

Coronavirus, Fca converte sito per produrre mascherine

Fca avvierà da oggi le attività per convertire uno dei suoi stabilimenti nella produzione di mascherine con l’obiettivo di arrivare a produrne un milione al mese da donare a soccorritori e operatori sanitari.

Coronavirus, morto infettivologo di Cremona: 21 vittime tra i medici

Leonardo Marchi, medico infettivologo, direttore sanitario della Casa di cura San Camillo di Cremona, è l'ultimo camice bianco vittima del coronavirus inserito dalla Fnomceo (Federazione nazionale Ordini medici chirurghi e odontoiatri) nell''elenco caduti' aggiornato online.

Coronavirus, in Basilicata 'si chiude'

E' in fase di pubblicazione sul Bollettino ufficiale l'ordinanza n.10 del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, con la quale si adottano ulteriori misure restrittive per ridurre il contagio da Covid-19.

Coronavirus, scienziati diffidano Gismondo: "Sue affermazioni pericolose"

L'associazione Patto trasversale per la scienza (Pts) ha inviato una diffida legale a Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'ospedale Sacco di Milano, "per le gravi affermazioni ed esternazioni pubbliche sul coronavirus, volte a minimizzare la gravità della situazione e non basate su evidenze scientifiche". 

il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook