Coronavirus, "in Veneto 360 casi e 6 decessi"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
04
Ven, Dic
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, "in Veneto 360 casi e 6 decessi"

Coronavirus, "in Veneto 360 casi e 6 decessi"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 "Sono 360 i casi positivi di coronavirus, abbiamo ricoverate 99 persone delle quali 23 sono in terapia intensiva. Sono 6 i decessi con la persona che ha perso la vita stamattina e 2 che non sono riconducibili al coronavirus.

Coronavirus,
Coronavirus, "in Veneto 360 casi e 6 decessi" (fg)

 

Siamo preoccupati della salute di tutti i veneti". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia arrivando alla protezione civile di Marghera per la videoconferenza di questo pomeriggio col premier Conte sul Covid-19.

"Questo è un virus che ha un alto contagio - ha tenuto a ribadire - e può toccare tutte le fasce della popolazione e può mettere in crisi tutto il sistema sanitario e noi dobbiamo avere le terapie intensive che devono essere sempre pronte ad accogliere il paziente. Ma se aumenta il numero dei pazienti è inevitabile che si vada in crisi ed è la preoccupazione che hanno tutte le regioni".  

Nel frattempo la Regione del Veneto ha disposto l'incremento di 534 posti letto complessivi in tutte le aziende sanitarie del territorio e presso le aziende ospedaliere di Padova e Verona. I nuovi posti letto aggiuntivi sono suddivisi tra la Terapie Intensive ed i reparti di Pneumologia (Ospedali Hub) e Malattie Infettive. La patologia legata al Coronavirus - come spiegano gli esperti - in una percentuale di soggetti, seppur relativa, può presentare quadri di aggravamento con la necessità di cure maggiormente intensive. Il provvedimento è stato preso per assicurare al sistema sanitario la disponibilità di un più ampio numero di posti letto in questo ambito e gestire l'eventualità di picchi tra le persone ricoverate.

"Che sia chiaro a tutti i cittadini le misure adottate non sono un'invenzione della politica ma sono dettate dall'Istituto superiore della Sanità e dall'Oms e da tutti i più grandi esperti di virus ed epidemia", ha sottolineato Zaia aggiungendo: "Finiamola con questa storia di dire sempre che è colpa di qualcuno, non è colpa di nessuno. E' un problema sanitario e il mondo scientifico ci dice di fare così. Peraltro non sto difendendo un mio provvedimento ma quanto stabilito dal Governo. Lo dico per un fatto di lealtà e responsabilità".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook