Coronavirus, ricerca italiana prevede trend diffusione
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Mer, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, ricerca italiana prevede trend diffusione

Coronavirus, ricerca italiana prevede trend diffusione

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Un modello matematico in grado di prevedere il trend della diffusione del coronavirus in Italia.

Un modello matematico in grado di prevedere il trend della diffusione del coronavirus in Italia.
Coronavirus, ricerca italiana prevede trend diffusione

 

"E' uno strumento matematico virtuoso che aiuta a sfruttare il divario esistente tra le Regioni più colpite dal coronavirus e quelle meno toccate, per ottimizzare le risorse e scongiurare il collasso degli ospedali". A parlare è Enrico Bucci, professore di Biologia presso la Temple University di Philadelphia, che insieme a Enzo Marinari, ordinario di Fisica Teorica dell'Università Sapienza di Roma, e a Giorgio Parisi, presidente dell'Accademia nazionale dei Lincei, hanno messo a punto lo studio.  

"Il Piemonte grazie a questo modello ha osservato cosa era previsto per la sua regione e ha conseguentemente adottato delle misure, grazie alle quali ha potuto fronteggiare in maniera efficace i primi giorni di salita dell'epidemia nei suoi ospedali", ha sottolineato Bucci ai microfoni di Agenda Podcast dell'Associazione Luca Coscioni. 

"In tutte le regioni italiane la situazione è la stessa - spiega Bucci - E’ solo una questione di tempo. Impostare la prevenzione sul metodo scientifico consente di prevedere e capire in anticipo le fasi del contagio, in modo da poter agire in maniera immediata sull'organizzazione ospedaliera della regione interessata e di quelle adiacenti, evitando il più possibile il collasso delle terapie intensive e degli ospedali italiani". Enzo Marinari e Bucci ad inizio marzo avevano firmato un'analisi sulla situazione italiana pubblicandola su 'Cattiviscienziati.com', blog destinato a smontare pseudoscienza e fake news. "Non è il momento di abbassare la guardia - aveva sintetizzato Marinari all'AdnKronos Salute - e di sospendere le misure di mitigazione. Anzi conviene espanderne alcune ove possibile, ad esempio il telelavoro".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook