Coronavirus, i consigli per gli ambienti chiusi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Dom, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, i consigli per gli ambienti chiusi

Coronavirus, i consigli per gli ambienti chiusi

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Dai consigli sul ricambio d’aria in casa, negli uffici, nelle farmacie e in tutti i luoghi chiusi, all’uso dei prodotti detergenti per sanificare le superfici.

Coronavirus, i consigli per gli ambienti chiusi
Coronavirus, i consigli per gli ambienti chiusi

 

Dagli impianti di ventilazione alla pulizia regolare dei filtri fino alla manutenzione e ai dosaggi dei detergenti. L'Istituto superiore di sanità (Iss) ha pubblicato sul suo sito una serie di consigli per tenere 'alla larga' il coronavirus dai luoghi chiusi. Si parte con una serie di raccomandazioni sul ricambio d’aria, i prodotti di pulizia e i sistemi di ventilazione, a cura del Gruppo di studio nazionale inquinamento indoor dell’Iss.  

Cosa fare allora? "Aprire regolarmente le finestre scegliendo quelle più distanti dalle strade trafficate - suggeriscono gli esperti - Non aprire le finestre durante le ore di punta del traffico e non lasciarle aperte la notte; e ottimizzare l’apertura in funzione delle attività svolte".  

Per quanto riguarda la pulizia occorre igienizzare "i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone o alcol etilico 75% o ipoclorito di sodio 10%. In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti e/o dispositivi di protezione individuale - precisano gli esperti - Non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca con altri prodotti. Sia durante che dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggiare gli ambienti". 

Infine per gli impianti di ventilazione. Se si è a casa: "Pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75% - raccomanda l'Iss - Negli uffici e nei luoghi pubblici: gli impianti di ventilazione meccanica controllata (Vmc) devono essere tenuti accesi e in buono stato di funzionamento. Tenere sotto controllo i parametri microclimatici (ad esempio la temperatura, l'umidità relativa, e la CO2). Negli impianti di ventilazione meccanica controllata (Vmc) eliminare totalmente il ricircolo dell’aria. Pulire regolarmente i filtri e acquisire informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento ed eventualmente sostituirlo con un pacco filtrante più efficiente".

 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook