Coronavirus, "in fase 2 mascherine chirurgiche a popolazione"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Mar, Giu
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, "in fase 2 mascherine chirurgiche a popolazione"

Coronavirus, "in fase 2 mascherine chirurgiche a popolazione"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

"Ci stiamo preparando alla fase 2, programmando una serie di interventi. Ma è fondamentale che in questa fase la popolazione sia dotata di mascherine chirurgiche: chi le indossa non può trasmettere il virus.

Coronavirus,
Coronavirus, "in fase 2 mascherine chirurgiche a popolazione"

 

E questo ostacolerà la diffusione di Covid-19 e ci aiuterà a contrastare il rischio di una seconda ondata". A dirlo all'AdnKronos Salute è Antonio Magi, presidente dell'Ordine dei medici di Roma e provincia, che ricorda gli ultimi studi scientifici sull'utilità di questa misura, e contesta le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità sulle mascherine "anche quelle ai sanitari. L'Istituto superiore di sanità ha fatto male a recepirle, ed è un bene che ora l'Oms ci stia ripensando. Ma se vogliamo evitare una seconda ondata - avverte - la popolazione deve essere dotata di mascherine chirurgiche". 

Quanto ai dispositivi di protezione individuale per i medici, Magi cita i dati: al 18 marzo "erano 2.898 i sanitari contagiati in Italia, il 3 aprile sono arrivati a 11.252. Un aumento incredibile, segno che qualcosa non ha funzionato". Ora però è bene programmare la fase 2. "Noi lo stiamo facendo: oltre alle mascherine per tutti, serviranno termoscanner e controlli alle stazioni, agli ingressi dei posti di lavoro, nei grandi magazzini, con postazioni mobili per eseguire il tampone in caso di febbre", spiega Magi. "L'obiettivo è identificare i casi positivi il prima possibile e isolarli, per proteggere la popolazione". 

Intanto "alla Stazione Termini, Ostiense e Tiburtina è in partenza il progetto per la misurazione della temperatura con il termoscanner: sono stati identificati i medici volontari necessari per eseguire il tampone nei casi positivi. In collaborazione con Protezione Civile e Comune di Roma assicureremo la copertura del servizio dalle 5 alle 24", conclude. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook