Coronavirus, Crisanti: "Bisognava dire verità agli italiani"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Coronavirus, Crisanti: "Bisognava dire verità agli italiani"

Coronavirus, Crisanti: "Bisognava dire verità agli italiani"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Bisognava dire la verità fin dall'inizio e non 15 giorni alla volta. Si tratta di stare a casa 2-3 mesi.

Coronavirus, Crisanti:
Coronavirus, Crisanti: "Bisognava dire verità agli italiani"

 

Nuova Zelanda ad esempio è stata chiarissima: 45 giorni a casa, nessuno si muove. Gli italiani sono stati trattati da ragazzini". Sono le parole d Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di virologia e microbiologia dell'università di Padova, ad Agorà. 

"Il vero problema è la ripartenza dell'epidemia, non dell'economia. Ora l'incidenza, cioè il numero di nuovi casi al giorno, non si riesce a calcolare perché mancano tamponi. E quindi non si può calcolare il rischio. Bisogna cominciare a parlare del rischio, bisogna spostare il fuoco", aggiunge. 

"Bisogna cambiare metodo per calcolare l'incidenza, bisognerebbe considerare tutte le persone che chiamano e comunicano di avere sintomi covid. Questo ci darebbe anche una dimensione geografica", afferma ancora. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook