Coronavirus, Pregliasco: "Dati buoni ma grande timore di rovinarli"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Dom, Lug
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Pregliasco: "Dati buoni ma grande timore di rovinarli"

Coronavirus, Pregliasco: "Dati buoni ma grande timore di rovinarli"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Per fortuna le cose stanno procedendo al meglio. E' importantissima la riduzione notevole dei nuovi casi in Lombardia, in Piemonte e nei territori che sono ancora le frontiere della diffusione del virus.

Coronavirus, Pregliasco:
Coronavirus, Pregliasco: "Dati buoni ma grande timore di rovinarli"

 

E' fondamentale come sempre soprattutto la riduzione dei ricoverati e dei pazienti in terapia intensiva, elemento cruciale per una garanzia di fase 2 reale". Ma "la grande preoccupazione, da parte mia, è che questi dati andranno a rovinarsi nelle prossime settimane". Non nega il timore che il rilassamento di molti comportamenti possa riportare indietro le 'lancette' della pandemia Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università degli Studi di Milano, che commenta all'Adnkronos Salute gli ultimi numeri di Covid-19 diffusi dalla Protezione Civile.  

L'esperto richiama a "una responsabilizzazione continua nelle abitudini, che dobbiamo ricordare tutti i giorni perché in ogni gesto si possono commettere piccoli errori" con il rischio di grandi conseguenze. "Passare il proprio cellulare a un'altra persona viene normale, anch'io l'ho fatto", sottolinea Pregliasco. Ma "sono tantissimi - avverte - gli esempi di gesti che dobbiamo analizzare, che davamo per scontati e che in questo momento rischiamo di tornare a compiere con leggerezza perché si abbassa il livello di paura che c'era durante il lockdown. E' un po' il paradosso della prevenzione", riflette il virologo: "Avendo ridotto tantissimo il numero di casi grazie agli interventi restrittivi, ormai ci si abitua al rischio e si abbassano le difese. Non dobbiamo permetterlo".  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook