Coronavirus, Vespignani: "Si fa festa ma cade un aereo al giorno"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Dom, Lug
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Coronavirus, Vespignani: "Si fa festa ma cade un aereo al giorno"

Coronavirus, Vespignani: "Si fa festa ma cade un aereo al giorno"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Ci stiamo abituando a una nuova normalità" a tal punto che "si festeggia perché ci sono solamente 200 morti al giorno: è come se ogni giorno cadesse un aereo pieno di persone.

Coronavirus, Vespignani:
Coronavirus, Vespignani: "Si fa festa ma cade un aereo al giorno"

 

E' un po' presto per dire che è finita" l'emergenza coronavirus. Servono "cautela e pazienza", avverte l'epidemiologo Alessandro Vespignani della Northeastern University di Boston, intervenuto oggi a 'Mezz'ora in più' su Rai3. 

L'esperto si dice perplesso di fronte al "tantissimo entusiasmo" che vede, una vera e propria "corsa alla riapertura. I numeri di oggi si riferiscono a 2 settimane fa", ricorda. "L'effetto delle riaperture di queste settimane lo vedremo a fine maggio. Dobbiamo avere una grande pazienza - ripete - sennò rischiamo di ritrovarci a fine maggio con una situazione che ci riesplode tra le mani".  

Teorico della strategia delle '3T' (Testare, Tracciare, Trattare), alla domanda se la fase 2 dell'Italia stia andando come dovrebbe, Vespignani risponde che "per la ripresa che vogliamo serve un'infrastruttura per il controllo del virus: facciamo tutti i tamponi che vanno fatti? Facciamo tutti i tracciamenti necessari? Abbiamo dati che arrivano in tempo reale? Abbiamo ospedali Covid di riferimento in ogni regione? Quello che sto chiedendo a ogni governatore, a ogni persona che ha il 'policy making' fra le mani, è di fare questa analisi". 

E lancia un appello: "Quando sento governatori affermare che il buonsenso ci dice che possiamo fare questo o quest'altro, chiedo vi prego non vi fidate del buonsenso di un governatore: fidatevi del buonsenso di qualcuno che ha fatto analisi, che ha dati, che ha tracciato scenari". Per la fase 2 dell'emergenza coronavirus bisogna "ascoltare i vari scienziati che sono in tutti i governi".  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook