Pregliasco: "Rilanciare vaccino anti-influenza per rischi seconda ondata Covid"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Lun, Giu
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Pregliasco: "Rilanciare vaccino anti-influenza per rischi seconda ondata Covid"

Pregliasco: "Rilanciare vaccino anti-influenza per rischi seconda ondata Covid"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

di Margherita Lopes  

Pregliasco:
Pregliasco: "Rilanciare vaccino anti-influenza per rischi seconda ondata Covid"

 

"E' doveroso rilanciare la vaccinazione anti-influenzale, dato il rischio di una seconda ondata di Covid-19. Dunque ben venga la circolare del ministero" che raccomanderà l'immunizzazione ai bimbi fino a 6 anni e per gli over 60, oltre a rinnovare la raccomandazione per gli operatori sanitari. A dirlo all'Adnkronos Salute è il virologo Fabrizio Pregliasco, che sottolinea come questo vaccino "abbia risentito pesantemente della campagna no-vax. Negli ultimi anni le coperture sono un po' risalite, ma siamo ancora al 50% degli over 65 e a meno del 20% fra gli operatori sanitari. Non va bene. Quanto alla composizione dei nuovi vaccini per la prossima stagione influenzale, possiamo dire - aggiunge l'esperto - che è stata stravolta rispetto all'anno scorso". 

"Ormai - ricorda Pregliasco - abbiamo vaccini quadrivalenti e trivalenti adiuvati. Il 28 febbraio scorso sono state emanate le raccomandazioni dell'Oms sulla composizione del vaccino antinfluenzale per la stagione 2020/2021 (emisfero Nord)". Come ricorda anche l'Iss, le indicazioni prevedono l'inclusione dei seguenti ceppi nei vaccini quadrivalenti, ottenuti in uova embrionate di pollo: A/Guangdong-Maonan/SWL1536/2019 (H1N1)pdm09-like virus; A/Hong Kong/2671/2019 (H3N2)-like virus; B/Washington/02/2019 virus (lineaggio B/Victoria); B/Phuket/3073/2013 virus (lineaggio B/Yamagata). "I primi tre sono nuovi", dice l'esperto. 

Nel caso dei vaccini trivalenti, l'Oms raccomanda l'inserimento "del nuovo ceppo" B/Washington/02/2019 -like (lineaggio B/Victoria), in aggiunta ai due ceppi di tipo A sopra citato. Per i vaccini ottenuti su colture cellulari: A/Hawaii/70/2019 (H1N1)pdm09-like virus; A/Hong Kong/45/2019 (H3N2)-like virus; B/Washington/02/2019 virus (lineaggio B/Victoria); B/Phuket/3073/2013 virus (lineaggio B/Yamagata). Nel caso dei vaccini trivalenti, l’Oms raccomanda l’inserimento del nuovo ceppo B/Washington/02/2019 -like (lineaggio B/Victoria), in aggiunta ai due ceppi di tipo A. Il nuovo vaccino conterrà, dunque, nuove varianti antigeniche di tipo A: quelle di sottotipo H1N1 sostituiranno il ceppo A/Brisbane/02/2018, mentre quelle si sottotipo H3N2 sostituiranno il ceppo A/Kansas/14/2017 ed una nuova variante antigenica di tipo B che sostituirà il ceppo B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria). 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook