Zaia: "Da lunedì aperti centri estivi e Rsa"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Ven, Ott
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Zaia: "Da lunedì aperti centri estivi e Rsa"

Zaia: "Da lunedì aperti centri estivi e Rsa"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Il Veneto è pronto ad aprire i centri estivi già da lunedì prossimo primo giugno e i familiari potranno tornare a trovare i loro cari ospiti nelle Rsa".

Zaia:
Zaia: "Da lunedì aperti centri estivi e Rsa"

 

Lo ha annunciato il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa. "Per i centri estivi da tre a 17 anni sarà di certo un'apertura a macchia di leopardo dovuta alla loro organizzazione - ha spiegato Zaia -, mentre siamo in attesa della validazione delle nostre linee guida da parte del governo per l'apertura degli asili nido". Per le Rsa ha spiegato poi il governatore del Veneto "questo sarà deciso nell'autonomia di ogni struttura. Ricordo che in Veneto abbiamo 300 case di riposo, 30 mila ospiti e 30 mila operatori, e che il 75% di questa ha avuto zero contagi, mentre nel restante 25 % abbiamo dovuto registrare più di 600 morti, su un totale di 900 registrati fino ad oggi in Veneto". Zaia ha poi annunciato aiuti alle imprese del Veneto per mezzo miliardo di euro. Domani sarà presentato un piano regionale: "Non basta ma aiuta. Per noi questa tragedia vale 65 mila posti di lavoro persi" ha spiegato. 

Per quanto riguarda il festival del Cinema, Zaia è quindi tornato a ribadire che "si farà. Bisogna dire al mondo che noi facciamo il Festival del Cinema di Venezia. Dobbiamo farlo. Se i dati sono quelli di oggi il Veneto ha più titolo di altre realtà per dire che il festival si fa. Ci saranno produzioni che non sono riuscite a completare il loro lavoro, che arriveranno ai "tempi supplementari" ma si fa, si deve fare. Non esiste che Venezia e il Veneto ci rinunci".  

Sul rinvio delle elezioni, "ad oggi la legge dice che il voto per le regionali sarà in una finestra tra il 25 settembre e il 25 dicembre. Il Comitato tecnico-scientifico invece dice che le elezioni devono essere fatte entro settembre. Noi chiediamo che si facciamo a fine luglio. Siamo in attesa visto che oggi c'era un riunione politica della maggioranza. E io resto fermo sulla data di luglio". 

E sugli assistenti civici, Zaia è netto: "Visto il dibattito che ha preso anche all'interno del governo credo che l'idea degli 'assistenti civici' non vedrà mai la luce e se si chiude è un bene". 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook